In finale lo scorso anno, ora l’Italia alza l’asticella con l’obiettivo di conquistare l’Atp Cup. Il tennis apre il 2022 con l’appuntamento a squadre nazionali di Sydney e il team azzurro di Matteo Berrettini and co è pronto a lasciare il segno: si parte oggi con la sfida ai padroni di casa e il numero uno azzurro carica il gruppo. "Siamo qui per puntare al titolo", dice senza nascondersi il...

In finale lo scorso anno, ora l’Italia alza l’asticella con l’obiettivo di conquistare l’Atp Cup. Il tennis apre il 2022 con l’appuntamento a squadre nazionali di Sydney e il team azzurro di Matteo Berrettini and co è pronto a lasciare il segno: si parte oggi con la sfida ai padroni di casa e il numero uno azzurro carica il gruppo. "Siamo qui per puntare al titolo", dice senza nascondersi il 25enne n.7 del ranking mondiale (nella foto).

La terza edizione è partita ieri con le vittorie facili di Spagna (3-0 al Cile) e Argentina (stesso score contro la Georgia) e il forfait di Tsitsipas nel singolare causa infortunio tra le fila della Grecia. La Serbia supera 2-1 la Norvegia di Ruud. Lo squadrone azzurro capitanato da Vincenzo Santopadre (schierati con Berrettini Jannik Sinner, Fabio Fognini, Lorenzo Sonego e Simone Bolelli) è inserito nel gruppo B con Australia, Francia e i campioni in carica della Russia: e alla vigilia dell’esordio nel team italiano non si nascondono ambizioni da big. Primo match di giornata, alle 7.30 della mattina italiana, Sinner contro Duckworth. Poi Berrettini sfiderà a segurire De Minaur (tutti i match in diretta Sky). A febbraio 2021 è stato Matteo a spingere l’Italia in finale all’Atp Cup, ma il 25enne romano stavolta è determinato a fare un ulteriore passo avanti. Il romano nella scorsa edizione ha chiuso con tre vittorie ed una sconfitta, subita con Medvedev nella sfida che assegnava il trofeo. E ritroverà proprio il 25enne moscovita nell’ultima sfida del girone il 6 gennaio. Archiviato l’infortunio agli addominali all’esordio delle Atp Finals a Torino a metà novembre, Berrettini vuole iniziare il 2022 a tutto gas.

New-entry del team, Sinner, dopo un super 2021 con quattro titoli vinti e l’ingresso nella top ten mondiale, aspetta di debuttare anche nella Atp Cup. "È un grande onore giocare in questo gruppo speciale – ha detto l’altoatesino – abbiamo una squadra super. Abbiamo un numero uno incredibile e abbiamo anche grandi, grandissimi doppi".