Emerson Palmieri, 26 anni, due presenze nell’ultima Premier al Chelsea
Emerson Palmieri, 26 anni, due presenze nell’ultima Premier al Chelsea
di Mattia Todisco Manuel Locatelli è sempre più l’uomo scelto da Massimiliano Allegri per rafforzare il centrocampo della Juventus. I bianconeri e il Sassuolo stanno continuando a tenere in piedi i contatti per il centrocampista azzurro, anche se la vera e propria trattativa entrerà nel vivo probabilmente solo dopo la fine dell’Europeo per la nazionale allenata da Roberto Mancini. La valutazione non è cambiata rispetto a inizio torneo: 40 milioni di euro, con la possibilità concessa dal Sassuolo di discutere di eventuali contropartite. Quali, si capirà più nel dettaglio quando le...

di Mattia Todisco

Manuel Locatelli è sempre più l’uomo scelto da Massimiliano Allegri per rafforzare il centrocampo della Juventus. I bianconeri e il Sassuolo stanno continuando a tenere in piedi i contatti per il centrocampista azzurro, anche se la vera e propria trattativa entrerà nel vivo probabilmente solo dopo la fine dell’Europeo per la nazionale allenata da Roberto Mancini. La valutazione non è cambiata rispetto a inizio torneo: 40 milioni di euro, con la possibilità concessa dal Sassuolo di discutere di eventuali contropartite. Quali, si capirà più nel dettaglio quando le parti si incontreranno la prossima volta. Nello stesso reparto i bianconeri stanno lavorando in uscita, proprio per lasciare spazio al futuro arrivo. In primis la Juventus vorrebbe cedere Aaron Ramsey, un ingaggio da 6,5 milioni e qualche problema fisico di troppo che ad oggi ha impedito al gallese di incidere per quello che lo stipendio suggerisce.

La giornata di oggi, nel frattempo, sarà quella della possibile ufficialità di un’altra uscita dal campionato italiano. Achraf Hakimi dovrebbe infatti svolgere le visite mediche con il Paris Saint-Germain e poi firmare il nuovo contratto. L’Inter incasserà in totale 60 milioni più altri 11 di bonus, 8 dei quali raggiungibili in maniera abbastanza semplice. A giorni dovrebbero lasciare Milano anche Joao Mario con destinazione Benfica (ma lo Sporting Lisbona sta dando battaglia per una presunta clausola che potrebbe costringere i nerazzurri a una penale in caso di passaggio a un’altra formazione lusitana) e Nainggolan (al Cagliari). La dirigenza interista si prenderà ora il suo tempo per scegliere un nuovo esterno, probabilmente di fascia destra. Favoriti Dumfries e Bellerin, entrambi costano non meno di 20-25 milioni ma lo spagnolo potrebbe essere ceduto dall’Arsenal in prestito con diritto di riscatto. Non così l’olandese. Per la fascia sinistra, qualora l’Inter dovesse cedere Perisic (ha mercato in Germania) il sostituto potrebbe arrivare dal Chelsea. Emerson Palmieri ha una valutazione vicina a quella già citata per gli obiettivi nel settore opposto e viene da un’annata in cui non ha giocato quasi mai. La concorrenza rischia però di aumentare dopo l’infortunio di Spinazzola, visto che alla Roma serva un elemento con quelle caratteristiche.

Lavora tra entrate e uscite lo stesso Milan. Nonostante le parole di Marc Overmars, ds dell’Ajax, che ha chiuso la porta a un trasferimento di Tadic, la pista che porta al giocatore serbo è tutta da seguire. A 32 anni il serbo vede la grande occasione, vorrebbe poterla sfruttare. In questi giorni verranno definiti gli ultimi dettagli per la permanenza di Tonali, altro elemento per il quale è stata decisiva la volontà del diretto interessato. Sempre da tenere in considerazione l’ipotesi Giroud. I rossoneri non hanno cambiato strategia: l’esperta punta potrà finire nella rosa a disposizione di Pioli solo qualora dovesse diventare un free agent.