Leo Turrini

Scusate, siamo italiani! Eh, magari non è vero che abbiamo messo qualcosa di speciale nei vaccini. Però, di sicuro, stiamo cambiando il calendario. L’estate Azzurra non è mai finita. Continua, sissignore.

Ieri, in quella che doveva essere una domenica di autunno, ne abbiamo avuto la prova. Doppia. Congiungendo gli estremi. L’epica del ciclismo nel fango e l’eleganza vagamente vintage del tennis. Colbrelli e Sinner. Simboli distinti e distanti di uno sport che è anche cultura, quando riesce a trasmettere emozioni che vengono da lontano. Da molto lontano.

Segue all’interno