Lindsey Vonn (Ansa)
Lindsey Vonn (Ansa)

Cortina, 20 gennaio 2019 - Da Cortina passa la storia dello sci femminile: Shiffrin vince il Super-G, specialità in cui non aveva mai trionfato prima di questa stagione ma che già le ha regalato due primi posti quest'anno, mentre Lindsey Vonn lascia intendere che il ritiro potrebbe essere a un passo. La furiclasse americana si dice dubbiosa sul suo futuro, dichiarando che questa potrebbe esser stata la sua ultima gara.

"Non vorrei smettere, ma il dolore alle ginocchia è troppo forte. Mi prendo qualche giorno, ma quasi sicuramente è stata la mia ultima gara", ha dichiarato la veterana statunitense dopo la gara di oggi che potrebbe rappresentare la fine di una carriera strepitosa fatta di 82 vittorie in Coppa del Mondo; solamente Stenmark ha fatto meglio. Grande ovazione da parte del pubblico italiano che ha fatto commuovere la Vonn, tifatissima nel nostro Paese ma probabilmente senza più l'occasione di farvi ritorno da professionista. Già ieri, durante la consegna dei pettorali, la Vonn era scoppiata in lacrime per il tributo del pubblico di Cortina. 

Shiffrin vince anche in Super-G

Per una fuoriclasse che se ne va, una che si lancia a caccia di record. Imprendibile Mikaela Shiffrin che ormai trionfa in qualsiasi specialità. Ha dominato le prove di gigante, vinto quasi sempre in slalom e adesso si sta riscoprendo fenomenale anche nelle discipline veloci. Prima con 16 centesimi di vantaggio su Weirather, una decisamente più abituata tra le porte larghe. Completa il podio Tamara Tippler a soli 2 centesimi dall'atleta del Liechtenstein. 

Le italiane tutte fuori dalla Top 10: Federica Brignone è la migliore con l'undicesimo tempo a 0.85 da Shiffrin, Elena Curtoni 14esima a 1.22, Marsaglia 17esima a 1.32 mentre Delago è uscita nuovamente di pista dimostrando comunque all'interno del weekend che può essere un grande appoggio per il futuro dello sci italiano.

CLASSIFICA SUPER G CORTINA

1. Mikaela Shiffrin (USA) 1:22.48
2. Tina Weirather (LIE) +0.16
3. Tamara Tippler (AUT) +0.18
4. Valerie Grenier (CAN) +0.48
5. Jasmine Flury (SUI) +0.61
6. Wendy Holdener (SUI) +0.67
7. Ragnhild Mowinckel (NOR) +0.72
7. Kajsa Vickhoff Lie (NOR) +0.72
9. Viktoria Rebensburg (GER) +0.74
10. Stephanie Venier (AUT) +0.74

SIMONE GAMBERINI