10 mar 2022

Lia, la nuotatrice trans divide l’America: "Era un uomo, ha vantaggi"

Lia Thomas, la nuotatrice transgender americana, torna a far parlare di sé. Lo ha fatto raccontandosi a Sport Illustrated in vista dei campionati di nuoto e tuffi della prima divisione femminile della Ncaa che si terranno dal 16 marzo ad Atlanta. E si è riacceso il dibattito sulla condizione di sportive donne che prima erano uomini, con le rivali che secondo personaggi illustri come Martina Navratilova, storica testimonial dei diritti omosessuali, e Michael Phelps.

Lia non si è certo scoraggiata: "Voglio mostrare ai bambini trans e agli atleti trans più giovani che non devono scegliere tra chi sono e lo sport che amano". Lia ha iniziato la terapia ormonale a maggio 2019, sostenuta dal fratello Wes. Le regole della NCAA consentono agli atleti di cambiare genere, ma serviva un anno di terapia ormonale prima di poter competere contro altre donne.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?