21 mar 2022

L’exploit di Oliveira nella pioggia Paura Marquez: volo a 180 all’ora

Gp d’Indonesia, Quartararo e Zarco sul podio. Bagnaia solo 15°, altro incubo per Marc: trauma cranico

marco galvani
Sport
Marc Marquez, 29 anni, disarcionato dalla sua Honda: paura ma lievi conseguenze
Marc Marquez, 29 anni, disarcionato dalla sua Honda: paura ma lievi conseguenze
Marc Marquez, 29 anni, disarcionato dalla sua Honda: paura ma lievi conseguenze

di Marco Galvani

Il diluvio che cambia le carte in tavola, strategie e gerarchie. E al Mandalika è Miguel Oliveira a dettare legge in MotoGp. Vittoria Ktm dopo il secondo posto a Losail con Brad Binder. Il poleman e campione del mondo Fabio Quartararo salva il weekend indonesiano parcheggiando la Yamaha al posto d’onore davanti alla Ducati Pramac di Johann Zarco. Ai piedi del podio la Desmo ufficiale di Jack Miller.

Altra domenica disastrosa per ‘Pecco’ Bagnaia, 15° alla bandiera a scacchi e con un solo punto in classifica: "Non riuscivo a frenare come volevo, continuavo a perdere l’anteriore e non potevo spingere come avrei voluto. Non so cosa sia successo, ma voglio pensare positivo, siamo solo alla seconda gara".

Pecco maledice la pioggia, mentre la coppia Suzuki ringrazia il meteo (5° Alex Rins, 6° Joan Mir) "altrimenti con l’asciutto sarebbe andata peggio". Gara in rimonta per Franco Morbidelli: partito 15° riesce a chiudere 7°. Nella Top 10 l’Aprilia di Aleix Espargaro (9°). Gara difficile per Enea Bastianini: dominatore indiscusso del Gp di Losail con la Ducati del team Gresini, il ‘Bestia’ è 11° ma riesce comunque a mantenere la testa del Mondiale: "Ci ho messo un po’ troppo a trovare il feeling giusto, potevo fare ottavo. Comunque l’importante è aver fatto dei punti preziosi". Non chiude il Gp Andrea Dovizioso, costretto al ritiro per problemi tecnici alla Yamaha.

Grande assente Marc Marquez, protagonista di uno spaventoso high side nel warm up: portato in elicottero in ospedale per un trauma cranico e varie contusioni, la Tac ha dato esito negativo, ma lo spagnolo è stato dichiarato unfit ed è subito rientrato in Spagna per ulteriori controlli. Obiettivo, essere in forma per la doppietta americana: il 3 aprile in Argentina e il 10 a Austin in Texas.

In Moto2 prima vittoria di un thailandese: Somkiat Chantra (Honda) chiude davanti a Celestino Vietti (Mooney VR46) e allo spagnolo Aron Canet (Flexbox HP40). Ottavo Tony Arbolino. In classifica resta al comando Vietti con 45 punti.

Successo italiano in Moto3: Dennis Foggia (Honda) si impone su Izan Guevara (GASGAS) e Carlos Tatay (CF Moto). Sfortunato Andrea Migno, colpito all’ultimo giro da Ayumu Sasaki mentre era in lotta per il podio e costretto al ritiro. Ora Foggia guida il Mondiale a +1 su Sergio Garcia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?