Prima squalifica in carriera per gioco violento per LeBron James: il 36enne campione dei Los Angles Lakers sconta un turno di stop senza retribuzione contro i Knicks (gara giocata nella notte al Madison Square Garden di New York) per il colpo al volto rifilato a Isaiah Stewart nella partita contro i Detroit Pistons. Stewart è stato squalificato per due turni per la reazione alla gomitata al rimbalzo che ha innescato una rissa in campo. Per LeBron James è la seconda squalifica in carriera dopo quella del 2017, in quell’occasione per aver offeso un arbitro.

La retribuzione che non sarà corrisposta a James dai Lakers per questo turno di stop è di ben 284.004 dollari: la franchigia di Los Angeles, quindi, non potrà beneficiare della sua classe in campo ma potrà contare su questo discreto risparmio.

Già 28 novembre, comunque, Stewart e LeBron doveranno riaffrontarsi, questa volta a Los Angeles, avendo entrambi scontato la propria squalifica.