Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 mag 2022

Le lacrime di Mou, sempre Special

"Non si aspettavano la nostra vittoria, è grandioso esserci riusciti: abbiamo fatto la storia e resterò"

26 mag 2022
La gioia di Josè Mourinho e del suo staff al fischio finale: la festa può iniziare.
La gioia di Josè Mourinho e del suo staff al fischio finale: la festa può iniziare.
La gioia di Josè Mourinho e del suo staff al fischio finale: la festa può iniziare.
La gioia di Josè Mourinho e del suo staff al fischio finale: la festa può iniziare.
La gioia di Josè Mourinho e del suo staff al fischio finale: la festa può iniziare.
La gioia di Josè Mourinho e del suo staff al fischio finale: la festa può iniziare.

Il triplete è ormai custodito in un angolo del cuore di José Mourinho. Questa Conference porta ancora la sua firma, 12 anni dopo il trionfo in nerazzurro e ora si prende tutta la sua emozione. Lo Special One è tornato lui. La medaglia della vittoria l’ha baciata dieci secondi dopo averla ricevuta da Ceferin. Mou è il primo tecnico della storia ad aver vinto tutte le coppe sotto egida Uefa. Le sue sono lacrime di gioia. "Passano tante cose nella testa in questo momento – dice Mou non trattenendo la commozione –. Abbiamo fatto il nostro lavoro, oggi abbiamo fatto la storia. Questa è un’emozione fantastica e possiamo dare seguito a questo grande progetto. E’ sicuro che io resti. Non ci si aspettava che vincessimo noi, esserci riusciti è grandioso".

L’eroe della serata è Zaniolo: "Questa vittoria è tutta per i nostri tifosi – dice Nicolò, decisivo in una finale europea a 22 anni –. Ho realizzato in questa serata il mio sogno di bambino. La dedica va alla mia famiglia che mi è stata vicina nei momenti difficili". Arriva poi capitan Pellegrini: Siamo una squadra vera, abbiamo vinto e adesso bisogna ripartire con l’obiettivo di essere ancora più forti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?