Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
30 mag 2022

Le fatiche del primo Gp senza il 46

30 mag 2022

Riccardo

Galli

Il primo Mugello senza Valentino è passato. Ma quanta fatica, diciamolo, portarlo in fondo. E meno male che alla fine ha vinto Pecco, che poi è il figlio prediletto proprio di Vale. Rossi, insomma, sempre e solo ancora Rossi. Un’ombra bellissima e comunque ingombrante su tutto il week end del Gp d’Italia. Hanno venduto meno biglietti? Tutta colpa (si fa per dire) di Valentino che non corre più. Ci sono stati meno duelli e sportellate al limite in gara? Beh, con Vale sarebbe stata un’altra cosa. E poi, come non immaginare che qualcuno, in qualche modo, abbia avuto modo di pensare: ma che meteo orribile. Certo se ci fosse stato Lui…

Esternazioni, considerazioni e provocazioni a parte, di sicuro il primo Mugello senza Vale è stato (prevedibilmente) complicato. E adesso che se n’è andato via – il week end – e con lui tutta quell’ossessione di scoprire il primo Gp d’Italia del dopo-46, forse si potrà iniziare a guardare in modo concreto a come, dove e quando la MotoGp dovrà voltare pagina per inventarsi e costruirsi un futuro diverso da quello marchiato da Valentino. Il motociclismo, si sa, è un sport complicato perché da sempre ha bisogno di immedesimarsi in un campione, in un numero uno, in qualcuno che ha la forza di fare le cose più belle degli altri e quindi, ora che il Mugello ha scavalcato una prima volta che dava agitazione a tutti (organizzatori, tifosi, rivali), ora che questo è passato, è già il momento di mettersi alla ricerca e di capire chi potrà essere in grado di allontanare in qualche modo l’ombra di Vale dalla pista che più amava e magari scattarci subito una foto da incorniciare. Bagnaia, ieri, ha mandato un segnale forte e chiaro in questa direzione e lo ha fatto non solo perché è il figlio prediletto di Rossi, ma perché è anche e soprattutto un pilota forte e bravo. Bene ripartiamo da qui e arrivederci a Mugello 2023.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?