Maurizio Sarri, 62 anni
Maurizio Sarri, 62 anni
di Mattia Todisco Il Milan sembra sempre più vicino a trattenere uno dei protagonisti del finale di stagione da poco concluso, Brahim Diaz. L’attaccante di proprietà del Real Madrid non sembra infatti una priorità delle merengues. Si tratta per un nuovo prestito, anche se vanno definiti i dettagli della formula: secondo quanto trapela dalla Spagna, infatti, il Real non...

di Mattia Todisco

Il Milan sembra sempre più vicino a trattenere uno dei protagonisti del finale di stagione da poco concluso, Brahim Diaz. L’attaccante di proprietà del Real Madrid non sembra infatti una priorità delle merengues. Si tratta per un nuovo prestito, anche se vanno definiti i dettagli della formula: secondo quanto trapela dalla Spagna, infatti, il Real non vorrebbe concedere il diritto di riscatto e sarebbe propenso a un trasferimento in prestito secco. Allo stesso modo resterà a Milano Sandro Tonali: accordo con il Brescia a 10 milioni di parte fissa (altrettanti ne erano stati versati per il prestito) e 5 di bonus, alle Rondinelle andrà il centrocampista Olzer, proveniente dal vivaio rossonero. Il nome nuovo a centrocampo è Razvan Marin del Cagliari. Maldini e Massara stanno lavorando anche per un vice Hernandez (contatti col Barça per Junior Firpo) e per il rinnovo di Calhanoglu, che potrebbe accettare i 4 milioni annui.

Sulla sponda interista di Milano, invece, si pensa soprattutto alle cessioni. Psg e Chelsea duellano per Achraf Hakimi. I francesi hanno offerto 60 milioni di euro, l’Inter ne vuole 80. Leonardo pensa a delle contropartite, ma è una strada difficile da battere perché i nerazzurri hanno bisogno di liquidità e solo da luglio vorrebbero pensare a come rimpolpare la rosa. Nel frattempo si attende un’offensiva da parte di Real, Atletico o Barça per Lautaro, ancora non pervenuta. "Dobbiamo prima risolvere la situazione dell’Inter, ma ovviamente gli piacerebbe. Chi non vorrebbe giocare nel Barcellona? - ha detto a Sport l’agente Alejandro Camano – Nessuno però mi ha chiamato. Novanta milioni? Sono esagerati. Ci hanno offerto il rinnovo ma per ora abbiamo detto che stiamo bene così". Successore di Simone Inzaghi, passato proprio all’Inter, sarà Maurizio Sarri. La Lazio ha annunciato ieri ufficialmente sui social il suo ingaggio con l’emoji di una sigaretta fumante.