L’atleta dissidente bielorussa Krystsina Tsimanouskaya è arrivata a Vienna, e poi da lì a Varsavia dove otterrà asilo politico con il marito. Ieri il volo della Austrian Airlines con cui la Tsimanouskaya è partita da Tokyo è atterrato nella capitale austriaca, ma per questioni di sicurezza il tragitto aereo è stato cambiato, perché inizialmente la Tsimanouskaya doveva volare direttamente a Varsavia, dove è arrivata in serata. Il governo polacco ha accordato un visto umanitario anche al marito della Tsimanouskaya.

Un’altra atleta, Jana Maximova, ha dichiarato di non voler fare rientro in Bielorussia insieme al marito, Andrej Krawtschenko, per chiedere asilo in Germania.