di Paolo Manili Vittoria di una amazzone emiliana, la carpigiana Sofia Manzetti, nella gara principale del Master d’Italia-Memorial Dalla Chiesa, mentre ha brillato anche la stella di un cavaliere aretino, Nico Lupino, che ieri ha conquistato una vittoria e un secondo posto. Ma andiamo per ordine: la Manzetti in sella alla femmina olandese Kwpn Fiolita è stata la più veloce degli 11 binomi con 0 penalità nel Premio "Valtra Trattori" (h. 1,40 m. a tempo) lasciandosi alle spalle Nico Lupino (Crossing...

di Paolo Manili

Vittoria di una amazzone emiliana, la carpigiana Sofia Manzetti, nella gara principale del Master d’Italia-Memorial Dalla Chiesa, mentre ha brillato anche la stella di un cavaliere aretino, Nico Lupino, che ieri ha conquistato una vittoria e un secondo posto. Ma andiamo per ordine: la Manzetti in sella alla femmina olandese Kwpn Fiolita è stata la più veloce degli 11 binomi con 0 penalità nel Premio "Valtra Trattori" (h. 1,40 m. a tempo) lasciandosi alle spalle Nico Lupino (Crossing Jordan) e nientemeno che Luca Marziani (Don’t Worry) il "nono re di Roma" (dopo che vinse la Coppa a Piazza di Siena, l’ottavo è notoriamente Paulo Roberto Falcao). Varrebbe la pena di citare tutti i netti ma lo spazio è tiranno, aggiungiamo solo che la vincitrice ha anche portato al 4° posto l’altro suo cavallo, Marko Polo: del resto l’equitazione è sempre più "rosa". Nella gara precedente, in apertura di giornata, Premio "Cavallo Magazine" a fasi consecutive (h. 1,35 m.), era stato proprio Nico Lupino (Cibeau du Cache Pot Z) a cogliere il successo battendo due assi del Centro Sportivo Carabinieri, ossia Emanuele Bianchi (Dalco vh Brevrijdthof Z) e il già vincitore di due Master, Bruno Chimirri (Tower Mouche) nonché compagno di Marziani nella mitica vittoria di Roma 2018. Dietro di loro un altro "big" azzurro, Arnaldo Bologni (Giant Hood Bc), che di Master ne ha vinti ben tre.

Insomma i grandi hanno cominciato a prendere le misure per il GP "Il Resto del Carlino" di domani, quando scateneranno una sfida stellare. Poi la modenese Elisa Mazzi (Lily des Parts Z) ha avuto l’onore di siglare il Premio "Ettore Maurizzi", sorta di Memorial nel Memorial perché dedicato a un grande amico dei cavalli e di questo sport. Dietro di lei la lombarda Elisa Orlandi (Construktor) e terzo il padovano Paolo Rigotti (George). Questa prova era qualificante al GP di 1° grado. In chiusura il Premio "Cartaria Monzese" a fasi (h. 1,15 m.) seconda qualifica per lo Small Tour dei 1° grado e brevetti. Si è imposto Fabio Picchioni (Okety Pokety), davanti a Magherini (Corall 18) e Clarice de’ Medici (Feldborg Sandra). Curiosità: in premiazione anche la modella Gessica Notaro (Boomber) -neofidanzata di Filippo Bologni- al 7° posto. Oggi il Memorial propone altre 5 gare, tra le quali la spettacolare prova a squadre del Campionato Militare Interforze, con i team di Carabinieri, Esercito, Aeronautica e Fiamme Oro. Le gare sono visibili in diretta streaming sui siti Bonaga Communication, Gese e sulla pagina Facebook di Cavallo Magazine.