Larissa Iapichino è pronta per tornare dopo l’infortunio che le ha fatto saltare i Giochi di Tokyo. Lo farà ad Ancona ai campionati italiani juniores e promesse: "Ho visto le Olimpiadi di Tokyo in tv, in particolare gli ori di Tamberi, di Jacobs e della staffetta mi hanno fatto perdere almeno dieci anni di vita ognuno. Nel 2022 vedrete un’atleta con tanta voglia di fare, di divertirsi e di migliorarsi: debutto il 22 gennaio ad Ancona", ha detto la giovane saltatrice azzurra doppia figlia d’arte. Tra un mese ripartirà dalla pedana del Palaindoor dove quest’anno è atterrata al 6,91 del record del mondo under 20 nel lungo. Larissa si è confidata ad Atletica TV, col papà e allenatore Gianni Iapichino. La toscana sarà in pedana ancora ad Ancona il 5-6 febbraio, poi incontrerà le avversarie internazionali alla Copernicus Cup di Torun, in Polonia, il 22 febbraio, per tornare nuovamente ad Ancona agli Assoluti indoor dal 25 al 27 febbraio. E’ il percorso di preparazione per il primo grande appuntamento, i Mondiali indoor di Belgrado, in programma dal 18 al 20 marzo. Intanto, dopo la maturità, Larissa ha iniziato a studiare Giurisprudenza a Firenze.