di Leo Turrini Beh, meno male che c’è la Formula E, mi verrebbe voglia di dire! Infatti, nella prima tappa romana del campionato dedicato alle monoposto elettriche...la Mercedes è stata sconfitta. E dunque Toto Wolff, il capo di Lewis Hamilton in Formula Uno, presente ai box, per una volta ha conosciuto il sapore della resa. Evento decisamente insolito, per il personaggio. Ora, dovete sapere che alla casa di Stoccarda non bastava...

di Leo Turrini

Beh, meno male che c’è la Formula E, mi verrebbe voglia di dire! Infatti, nella prima tappa romana del campionato dedicato alle monoposto elettriche...la Mercedes è stata sconfitta. E dunque Toto Wolff, il capo di Lewis Hamilton in Formula Uno, presente ai box, per una volta ha conosciuto il sapore della resa. Evento decisamente insolito, per il personaggio.

Ora, dovete sapere che alla casa di Stoccarda non bastava spadroneggiare nei Gran Premi tradizionali. Guardando al futuro della mobilità compatibile, la Mercedes si è buttata pure sulle corse ad emissioni zero. Con dichiarate ambizioni di vittoria.

Solo che. Solo che ieri, sulle strade dell’Eur, nel finale le vetture di Toto Wolff si sono letteralmente...incartate. Per evitare la Audi del brasiliano Di Grassi, le Mercedes di Vandoorne e di De Vries hanno combinato la frittata. Collisione in famiglia e tanti saluti al manager di Hamilton.

Alla fine della fiera, a Roma ha trionfato la Ds di Vergne, un ex driver di Formula Uno. A seguire due Jaguar, una Virgin, una Nissan, una Audi, una Porsche, una Mahindra, una BMW...

Avete letto bene i nomi delle aziende automobilistiche coinvolte nella Formula E? In pratica, i colossi del settore ci sono quasi tutti. Può darsi che conciliare l’elettrico con la competizione su quattro ruote non sia tanto semplice (per dire, per via delle batterie le gare durano appena quarantacinque minuti): ma un pezzo di futuro è già qui.

Chi manca all’appello? La tecnologia italiana, purtroppo. Anni fa Sergio Marchionne mi disse che stava valutando l’ipotesi di lanciare il brand Maserati in Formula E: era una idea stimolante, si parlò anche della possibilità di allestire una gara del campionato elettrico a Modena, nel cuore della Terra dei Motori. Magari sarebbe il caso di riparlarne, anche se ormai in Maserati (come in Alfa) comandano i francesi di Peugeot e chissà cosa hanno in mente.

Altra cosa, a margine. A Roma oggi si replica (diretta Italia1 e Sky Sport1 dalle 13). Possibile una rivincita Mercedes. E di sicuro a Toto Wolff piacerebbe un sacco vedere al volante della sua monoposto a batteria un certo Lewis Hamilton. Il Re della F1 è un fan della mobilità ecologicamente compatibile.

Hai visto mai che un domani...