La Formula1 pensa ad inserire un tetto all’ingaggio dei piloti. Dopo aver congelato telai e motori per la riduzione dei costi, la Federazione internazionale e Liberty Media, proprietaria della F1, vorrebbero stabilire un tetto massimo agli stipendi dei piloti. Secondo indiscrezioni si sarebbe giunti anche alla definizione di una cifra: ciascuna squadra, nelle prossime stagioni, potrebbe spendere al massimo 30 milioni di dollari per i due piloti titolari più le riserve, da ripartire in base agli accordi contrattuali individuali. Mentre i bonus (vittorie e piazzamento in classifica) e i diritti di immagine personale sarebbero esclusi. La Mercedes ha rinnovato il contratto di Lewis Hamilton per il 2021 a circa 40 milioni di euro (45 milioni di dollari) e quello di Valtteri Bottas a circa 10 milioni di dollari.