7 mag 2022

La Cremonese di Braida soffia la A a Silvio

Storica promozione dei grigiorossi: l’ex direttore generale di Berlusconi al Milan firma il sorpasso all’ultima giornata sul Monza

mariachiara rossi
Sport

di Mariachiara Rossi Il sogno della Cremonese ha preso definitivamente forma nella serata di ieri e si è trasformato in solida realtà: la squadra lombarda, a 26 anni di distanza, ritorna in A e timbra per l’ottava volta nella sua storia l’ingresso nel massimo campionato professionistico italiano. Decisiva la vittoria di Como che vale il sorpasso sul Monza battuto a Perugia, all’ultimo turno. La squadra allenata da mister Fabio Pecchia, subentrato il 7 gennaio 2021 sulla panchina a Pierpaolo Bisoli, lo fa nel modo più incredibile possibile, con una rosa tra le più giovani della Serie B e con un finale di stagione al cardiopalma, che ha lasciato col fiato sospeso fino all’ultima giornata tutti i tifosi grigiorossi, ai quali va dato atto di essere stati il dodicesimo uomo in campo durante tutta la stagione. Il merito di questo traguardo è giustamente da attribuire ai ragazzi scesi in campo, tecnico compreso, che assieme sono passati dal terzultimo posto in classifica di inizio 2021, alla lotta por la conquista della vetta in poco più di un anno, ma anche alla società stessa, rappresentata dal patron Giovanni Arvedi, imprenditore siderurgico originario di Cremona, che ha voluto riportare il club della propria città ai fasti del passato, mettendo a disposizione le risorse e allestendo una rosa altamente competitiva, con alcuni elementi di esperienza come Ciofani e Di Carmine, talenti del calibro di Fagioli, Gaetano, Carnesecchi e Okoli. E una firma importante nell’impresa della Cremonese è quella del suo direttore generale Ariedo Braida, protagonista del Milan di tutta l’epopea Berlusconi: tocca proprio a lui, che è stato al Milan dal 1986 al 2013 ed è approdato alla Cremonese nel 2020 dopo aver rotto con il Barcellona,, bruciare sul traguardo dell’arrivo il suo ex Presidente e Adriano Galliani. Il lavoro del reparto scouting è sempre stato ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?