La pallamano italiana sta crescendo, come tesserati, copertura televisiva (ieri la diretta su Skysport 1) e soprattutto come Nazionale. Prova ne è che gli azzurri di Riccardo Trillini e Beppe Tedesco, battendo ieri la Lettonia a Chieti 28-17 sono saliti a due punti nel girone di qualificazione agganciando Norvegia (vice-campione del mondo) e Bielorussia che giocano oggi. Parisini & C. non hanno mai perso il controllo della partita, in vantaggio dall’inizio alla fine della gara con i baltici che affronteranno adesso in casa la gara di ritorno nel pomeriggio di domenica: protagonista Ebner in porta e Thomas Bartoli tra i giovanissimi. Nelle file dell’Italia sei gol di Parisini e Bortoli, quattro di Dapiran, due di D’Antino e Marrochi, uno per Skatar, Turkovic, Bulzamini, Sonnerer, Mengon, Savini, pereira e perfino per il portiere Ebner, in gol contro una Lettonia in situazione di extra-player. Fondamentale la difesa presidposta da Trillini e Tedesco sull’asso del Psg Kristopans, fermato a una sola rete. Passano le prime due del girone, le terze fanno una ulteriore poule: l’Italia finalmente è in corsa a pieno titolo.