Zlatan Ibrahimovic, 40 anni
Zlatan Ibrahimovic, 40 anni
TATARUSANU 6,5. Riflessi incredibili su De Paul e Lemar. KALULU 6,5. Grande personalità, voglia di fare e convinzione, costante spina nel fianco. KJAER 7. Non fa fatica contro un Suarez abulico e un Griezmann assente ingiustificato. ROMAGNOLI 6,5. Bene in tutte le chiusure, si perde una sola volta...

TATARUSANU 6,5. Riflessi incredibili su De Paul e Lemar.

KALULU 6,5. Grande personalità, voglia di fare e convinzione, costante spina nel fianco.

KJAER 7. Non fa fatica contro un Suarez abulico e un Griezmann assente ingiustificato.

ROMAGNOLI 6,5. Bene in tutte le chiusure, si perde una sola volta Llorente.

THEO HERNANDEZ 6,5. Atterrato dopo dieci secondi, si prende fischi per tutta la partita. Ma sale, senza paura.

KESSIE 7. Sempre lucido e attento, suo l’assist al bacio a fine gara per Messias.

TONALI 6,5. Tanta corsa e lucidità.

SAELEMAEKERS 6,5. Inizio molto buono e aggressivo, poi rimane costante.

DIAZ 6,5. Più tonico rispetto alle ultime uscite, sbaglia sempre l’ultimo passaggio; lascia per strada comunque chiari segni di crescita, fisica e mentale.

KRUNIC 5,5. Pioli gli chiede il sacrificio largo a sinistra, si vede che non è la sua posizione.

GIROUD 5. Gimenez lo francobolla come non mai, ammonito in avvio rischia spesso il secondo giallo.

Bakayoko 6,5. Ha due occasioni per segnare, qualche centimetro e il ginocchio di Savic gli dicono di no.

Messias 7. Un gol, tante finte e voglia di scrivere pagine bellissime di storia del calcio.

Florenzi 6. Un tiro da fuori, tanta corsa.

Ibrahimovic 6. Il miracolo di Oblak palloni giocabili, assalto al record del gol più anziano in Champions rimandato ancora. Bennacer SV.

All. PIOLI 8. Il suo Milan domina al Wanda Metropolitano, lui risponde con quattro cambi in una volta sola che cambiano il volto del match. Coraggioso.

Voto squadra 8.

ARBITRO: Vincic 6,5.

Luca Talotta