JUVENTUS 2 CAGLIARI 0 Primo tempo: 1-0 JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bernardeschi (44’ st De Sciglio), Bentancur, Arthur (38’ st Locatelli), Rabiot (1’ st McKennie); Morata (44’ st Kaio Jorge), Kean (27’ st Kulusevski). A disp Pinsoglio, Perin, Pellegrini, Rugani, De...

JUVENTUS

2

CAGLIARI

0

Primo tempo: 1-0

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bernardeschi (44’ st De Sciglio), Bentancur, Arthur (38’ st Locatelli), Rabiot (1’ st McKennie); Morata (44’ st Kaio Jorge), Kean (27’ st Kulusevski). A disp Pinsoglio, Perin, Pellegrini, Rugani, De Winter, Soule). All.: Allegri.

CAGLIARI (4-4-1-1): Cragno; Zappa, Ceppitelli, Carboni, Lykogiannis; Bellanova, Grassi, Deiola (26’ st Oliva), Dalbert (39’ st Keita); Pereiro (19’ st Pavoletti); Joao Pedro. A disp. Aresti, Radunovic, Altare, Faragò, Ceter, Obert. All.: Mazzarri.

Arbitro: Dionisi dell’Aquila.

Reti: pt 40’ Kean; st 38’ Bernardeschi.

Note: ammoniti Carboni, Dalbert, Pavoletti per gioco falloso. Angoli: 7 a 1 per la Juventus. Recupero: 0’ e 5’. Spettatori: 11.197 per un incasso di 511.120 euro

Contro un Cagliari che in giornata aveva incassato l’addio di Godin, la Juventus raccoglie tre punti forse non difficilissimi, ma sicuramente importanti per chiudere l’anno con una vittoria e passare un Natale più sereno.

A sbloccarla è un colpo di testa di puro istinto di Kean, che riesce a mandare in porta di carambola un pallone calciato da Bernardeschi e deviato da un difensore. Lo stesso Bernardeschi chiude nella ripresa una gara che la Juventus ha sempre avuto in mano, senza correre rischi particolari. E così i bianconeri risalgono al quinto posto a soli quattro punti dal quarto, aspettando i risultati di Roma e Fiorentina. In casa Cagliari invece la panchina di Mazzarri traballa, la classifica è sempre più preoccupante.