Alvaro Morata, 29 anni, è del tutto recuperato e tornerà titolare
Alvaro Morata, 29 anni, è del tutto recuperato e tornerà titolare
di Paolo Franci Calma. Convinzione. Continuità. E, nel mantra di Max con la lettera ’C’, naturalmente Champions, alla quale però fare l’orlo come a un paio di pantaloni. E infatti: "Un risultato positivo ci permetterebbe di aumentare le percentuali di passaggio del turno". Eh sì perchè nella tabella di marcia di Allegri due sono gli obiettivi a medio termine e cioè...

di Paolo Franci

Calma. Convinzione. Continuità. E, nel mantra di Max con la lettera ’C’, naturalmente Champions, alla quale però fare l’orlo come a un paio di pantaloni. E infatti: "Un risultato positivo ci permetterebbe di aumentare le percentuali di passaggio del turno". Eh sì perchè nella tabella di marcia di Allegri due sono gli obiettivi a medio termine e cioè alimentare la convinzione e la continuità ritrovata dei suoi: "Le prestazioni sono migliorate a livello di approccio, siamo migliorati anche negli ultimi metri e soprattutto siamo stati bravi a portare la palla negli ultimi trenta metri dove serviva un po’ più di lucidità". E il prossimo obiettivo invece, dopo la ritrovata continuità Allegri lo disegna con i colori della logica: "Rimanere attaccati alle prime e passare il turno in Champions prima della prossima sosta". Anche perché, come ama ripetere spesso: "Calma. Le stagioni si decidono a marzo". Intanto però, c’è da decidere chi giocherà contro lo Zenit a San Pietroburgo. Max vuole giocarsela con i migliori e allora: "De Ligt ha recuperato e sarà in campo assieme a Bonucci e Szczesny". Al rientro anche Alex Sandro che con Danilo comporrà la linea difensiva a quattro. L’idea di far giocare Arthur Max ce l’ha, ma il dubbio è da sciogliere dopo attenta riflessione visto il recentissimo recupero. Dopo l’assaggio di campo contro la Roma, dovrebbe tornare dall’inizio Alvaro Morata. Accanto allo spagnolo crescono le chance di Kulusevski, soprattutto perché Allegri vorrebbe far rifiatare Chiesa. Stesso discorso per Bentancur a centrocampo che resta in ballottaggio con McKennie accanto a Locatelli. Cuadrado e Bernardeschi agiranno sulle fasce. Finalino sulle roventi polemiche scaturite dall’errore di Orsato in Juve-Roma: "Fa parte del modo di pensare in Italia e ogni domenica ognuno di noi avrebbe da recriminare. Gli arbitri dobbiamo aiutarli".