Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 giu 2022
26 giu 2022

Jacobs non convince, ma vince "Tornato? Non ero mai andato via"

Primo negli Assoluti di Rieti con il tempo di 10“17. Oggi in pedana l’amico Tamberi che ha avuto l’ok dei medici

26 giu 2022
Marcell Jacobs, a destra, ieri a Rieti con il presidente della Fidal Stefano Mei
Marcell Jacobs, a destra, ieri a Rieti con il presidente della Fidal Stefano Mei
Marcell Jacobs, a destra, ieri a Rieti con il presidente della Fidal Stefano Mei
Marcell Jacobs, a destra, ieri a Rieti con il presidente della Fidal Stefano Mei
Marcell Jacobs, a destra, ieri a Rieti con il presidente della Fidal Stefano Mei
Marcell Jacobs, a destra, ieri a Rieti con il presidente della Fidal Stefano Mei

Almeno in Italia per il momento Marcell Jacobs non ha rivali. Agli assoluti di Rieti, al ritorno in gara dopo oltre un mese (38 giorni), sbaraglia la concorrenza e vince i 100 metri e il titolo italiano con il crono di 10“12. L’agente delle Fiamme Oro, che a tre settimane dai Mondiali di Eugene, ha deciso all’ultimo di gareggiare (fermo dal 18 maggio), allo stadio Guidobaldi, sbaragliando la concorrenza. Alle spalle Chituru Ali in 10.23 e terzo Filippo Tortu che fatica, e la cui condizione preoccupa anche per la staffetta. Già dalla batteria il campione olimpico aveva messo in chiaro le cose tagliando per primo il traguardo con il tempo di 10“17. La condizione ancora non è delle migliori e si è visto dai movimenti ancora un po’ lenti e contratti, considerando anche che prima di questa gara era riuscito solo a gareggiare una volta sui 100, a Savona, vincendo in 9.99. "Sono tornato? Non me ne sono mai andato, sono solo rimasto un po’ nell’ombra". Intanto Fred Kerley, secondo a Tokyo dietro a Jacobs, ai Trials americani, sulla pista dei Mondiali di Eugene vince in 9.77 (in batteria in 9.76, mondiale stagionale). Lo statunitense si candida, se ci fossero dubbi, a essere l’avversario numero uno dell’azzurro. Jacobs costretto a rinunciare alle tappe della Wanda Diamond League di Eugene, Roma e Oslo ora tornerà in gara giovedì 30 giugno a Stoccolma, ottava tappa della competizione. Oggi in gara, nell’alto, anche l’altro campione olimpico Gianmarco Tamberi: anche lui ha deciso di partecipare agli italiani dopo aver avuto l’ok dei medici a seguito di una risonanza alla gamba.

Giuliana Lorenzo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?