La prima sconfitta non fa male in classifica, ma ha il difetto di rimettere in discussione certezze: l’Italvolley in rosa si arrende troppo rapidamente alla Cina, 0-3 (21-25, 20-25, 24-26), nonostante le asiatiche sapessero ancora prima di giocare che non avrebbero potuto passare il turno. Egonu con...

La prima sconfitta non fa male in classifica, ma ha il difetto di rimettere in discussione certezze: l’Italvolley in rosa si arrende troppo rapidamente alla Cina, 0-3 (21-25, 20-25, 24-26), nonostante le asiatiche sapessero ancora prima di giocare che non avrebbero potuto passare il turno. Egonu con 18, Pietrini con 14 sono le topscorer azzurre in una gara nella quale l’Italia non è mai riuscita ad entrare davvero. Ora l’Italia è attesa dall’ultima gara del girone, contro gli Stati Uniti, domani alle 4,05.

Classifiche: gruppo A Brasile 11, Serbia 9, Corea del Sud 7, Rep. Dominicana 5, Giappone 4, Kenya 0.

Gruppo B: Italia 9, Comitato Russo, Stati Uniti 8, Turchia 7, Cina 4, Argentina 0.

I ragazzi di Blengini, con la preoccupazione per le condizioni di Ivan Zaytsev (trauma capsulo-legamentoso al quarto dito della mano sinistra), oggi alle 9.25 italiane chiuderanno le loro qualificazioni contro il Venezuela, la squadra più debole del girone. È fondamentale vincere per piazzarsi almeno secondi nel girone, in vista dell’abbinamento nei quarti alle squadre che arriveranno dal gruppo B, il più forte dei due: oggi la terza sarebbe la Francia, che però affronta il Brasile.

Classifiche: girone A Polonia 10, Italia 8, Canada 7, Giappone 6, Iran 5, Venezuela 0.

Girone B: Comitato Russo 9, Brasile 8, Francia 7, Usa 6, Argentina 5, Tunisia 1.

Nel beach volley, ieri Nicolai e Lupo hanno conosciuto gli avversari degli ottavi di finale: dovranno affrontare i polacchi Bryl-Fijalek, domani alle 10 italiane.

d. r.