Manuel Lazzari, 27 anni, con Simone Inzaghi (45), suo tecnico alla Lazio: nella scorsa stagione l’esterno ha collezionato 2 gol e 6 assist in 32 presenze in A
Manuel Lazzari, 27 anni, con Simone Inzaghi (45), suo tecnico alla Lazio: nella scorsa stagione l’esterno ha collezionato 2 gol e 6 assist in 32 presenze in A
di Mattia Todisco I prossimi giorni saranno quelli decisivi per l’acquisizione di Achraf Hakimi da parte del Paris Saint-Germain. In Francia rimbalzano notizie secondo cui il club parigino avrebbe già fissato le visite mediche per la settimana che verrà, il che testimonierebbe la fiducia da parte di Nasser Al-Khelaifi e dei suoi dirigenti sulla possibilità di chiudere la trattativa con l’Inter. I nerazzurri sperano ancora di poter arrivare fino a 80 milioni di euro complessivi, bonus compresi. Il giocatore è stato acquistato un anno fa esattamente per la metà, strappandolo al Real Madrid dopo due...

di Mattia Todisco

I prossimi giorni saranno quelli decisivi per l’acquisizione di Achraf Hakimi da parte del Paris Saint-Germain. In Francia rimbalzano notizie secondo cui il club parigino avrebbe già fissato le visite mediche per la settimana che verrà, il che testimonierebbe la fiducia da parte di Nasser Al-Khelaifi e dei suoi dirigenti sulla possibilità di chiudere la trattativa con l’Inter. I nerazzurri sperano ancora di poter arrivare fino a 80 milioni di euro complessivi, bonus compresi. Il giocatore è stato acquistato un anno fa esattamente per la metà, strappandolo al Real Madrid dopo due stagioni in prestito con il Borussia Dortmund. Cedendo il giocatore entro il 30 giugno la società di via della Liberazione riuscirebbe non solo a creare fin da subito quel forte attivo richiesto da Suning, ma anche a realizzare una plusvalenza importante.

Una fetta di quegli 80 milioni (se tanti saranno, al giocatore ne andranno invece 8 più bonus) verrà utilizzata per il sostituto dell’esterno marocchino. La pista italiana è una di quelle da seguire. Piacciono Lazzari, ma Lotito difficilmente farà sconti, e Zappacosta, reduce da una buona annata al Genoa ma di proprietà del Chelsea. I Blues sono al momento l’unico ostacolo tra Hakimi e il Psg, avendo tentato di inserirsi nella trattativa mettendo sul tavolo dell’Inter anche una contropartita a scelta tra Marcos Alonso ed Emerson Palmieri. I nerazzurri hanno però necessità di fare cassa il più possibile e il calciatore stesso sembra preferire la Francia.

Altri elementi che la dirigenza interista proverà a cedere sono Nainggolan (discorsi fermi col Cagliari ma se ne riparlerà), Joao Mario (Villarreal e Nizza hanno chiesto informazioni dopo lo stop alle discussioni con lo Sporting Lisbona), Lazaro,Pinamonti e Salcedo. Dimarco, dopo il prestito all’Hellas, dovrebbe restare. Ieri sono rimbalzate dal Cile delle dichiarazioni di Arturo Vidal che ha ribadito di voler provare un’avventura nel Flamengo verso la fine della carriera. Il giocatore vorrebbe però onorare l’attuale contratto, che scade nel giugno 2022. In più è molto complicato trovare una collocazione a chi guadagna 6,5 milioni netti annui e viene da un periodo fatto di infortuni, prestazioni in ribasso e recenti polemiche per aver rotto la bolla in nazionale solo per andare dal parrucchiere. Solo nella Copa America in corso ha collezionato un rigore sbagliato e un autogol in tre presenze. Sul mercato si cercherà anche una quarta punta che possa supportare Lukaku, Lautaro Martinez e Sanchez. Nei giorni scorsi la società ha parlato con l’agente, Giuseppe Riso, in vista di un possibile acquisto dal Napoli, che potrebbe a sua volta sfruttare la situazione per prendere Vecino.

Nel frattempo si è offerto a Simone Inzaghi un ex nerazzurro, Keita Balde, che con il tecnico ha vissuto la sua migliore stagione alla Lazio (16 reti nel 2016-17) ed è di proprietà del Monaco. La Sampdoria di Ferrero, infatti, lo ha preso in prestito per un anno ma al termine del campionato ha deciso di non riscattato.