Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
9 giu 2022

Inter-Dybala, accordo a un passo per 4 anni

Ieri l’incontro in sede con il procuratore: offerti 6 milioni all’anno, molto vicini alle richieste del giocatore. Probabile firma a breve

9 giu 2022
mattia todisco
Sport
Paulo Dybala, 28 anni, 210 presenze con 82 gol alla Juventus alla quale arrivò nel 2015 dal Palermo di Zamparini per 40 milioni
Paulo Dybala, 28 anni, 210 presenze con 82 gol alla Juventus alla quale arrivò nel 2015 dal Palermo di Zamparini per 40 milioni
Paulo Dybala, 28 anni, 210 presenze con 82 gol alla Juventus alla quale arrivò nel 2015 dal Palermo di Zamparini per 40 milioni
Paulo Dybala, 28 anni, 210 presenze con 82 gol alla Juventus alla quale arrivò nel 2015 dal Palermo di Zamparini per 40 milioni
Paulo Dybala, 28 anni, 210 presenze con 82 gol alla Juventus alla quale arrivò nel 2015 dal Palermo di Zamparini per 40 milioni
Paulo Dybala, 28 anni, 210 presenze con 82 gol alla Juventus alla quale arrivò nel 2015 dal Palermo di Zamparini per 40 milioni

di Mattia Todisco

L’Inter punta decisa su Paulo Dybala. L’agente Jorge Antun è stato ieri pomeriggio nella sede del club nerazzurro in centro a Milano per ascoltare la prima proposta ufficiale confezionata da Marotta e Ausilio, un quadriennale da 6 milioni a stagione che non è ancora ritenuto soddisfacente dagli agenti del giocatore, ma che rappresenta un passo importante nei colloqui tra le parti. La distanza è più che colmabile, secondo l’opinione sia del management interista che del procuratore. La strada è tracciata, bisogna trovare la quadra sulle cifre. Non è un segnale da poco il fatto che l’entourage sia entrato nella sede interista, è anzi una mossa in più che conferma la volontà di proseguire i discorsi, accantonando probabilmente quelli riguardanti altre realtà che hanno espresso gradimento per la Joya (in particolare l’Atletico Madrid). Parallelamente i nerazzurri attendono novità da Lukaku, che sta cercando di liberarsi in prestito dal Chelsea (ma i Blues vogliono un riconoscimento economico anche per la cessione temporanea) e lavorano a quello che potrebbe essere il doloroso addio in grado di riequilibrare i conti. Uno dei problemi potrebbe essere quello di convincere i diretti interessati. L’agente di Bastoni, Tullio Tinti, ha ribadito ieri dopo un incontro con la dirigenza interista che il suo assistito intende restare a Milano. Il direttore sportivo del Paris Saint-Germain, Luis Campos, ha sondato il terreno per Barella e Skriniar ricevendo al momento un "no" su entrambi i fronti proprio dai calciatori (lo slovacco ha un contratto in scadenza nel 2023 e vorrebbe rinnovare). Anche Martinez, che pure potrebbe diventare un "plus" se dovessero davvero arrivare sia Dybala che Lukaku, non ha intenzione di abbandonare l’Italia. Ieri in sede è passato lo stesso tecnico Simone Inzaghi: nei prossimi giorni sarà ufficiale il prolungamento fino al 2024.

Lavora sull’attacco pure la Juventus. Le certezze per la prossima stagione sono Vlahovic e Chiesa, la dirigenza vorrebbe un esterno ma la pista Dimaria si sta via via raffreddando in favore di quella che vede protagonisti Berardi e Kostic. Il secondo ha costi più contenuti del primo (20 milioni invece di 30 grazie a un contratto con l’Eintracht in scadenza tra un anno), ma presenta l’incognita di essere un eventuale esordiente nel nostro campionato, che invece Berardi conosce benissimo. Resta vivissima l’idea Pogba a centrocampo, considerato che Real Madrid e Paris Saint-Germain paiono aver concentrato altrove i propri sguardi e che il giocatore è ben disposto a replicare un’avventura in Italia che lo ha portato ad essere tra i migliori giocatori del mondo, prima del flop allo United.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?