French supporters hold up a flag with a message thanking the world for their support outside Wembley Stadium in west London, on November 17, 2015, ahead of the international friendly football match between England and France later in the day. AFP PHOTO / JUSTIN TALLIS
French supporters hold up a flag with a message thanking the world for their support outside Wembley Stadium in west London, on November 17, 2015, ahead of the international friendly football match between England and France later in the day. AFP PHOTO / JUSTIN TALLIS

Londra, 17 novembre 2015 - Inghilterra-Francia non sarà un classico (come avrebbe dovuto) del calcio mondiale, ma una serata contro il MALE

Ci sarà anche il Primo Ministro inglese David Cameron in tribuna a Wembley per assistere questa sera alla partita. Con il premier britannico, ci saranno anche il principe William e il sindaco di Londra Boris Johnson. La partita si disputerà regolarmente nonostante l'allarme ordine pubblico dopo i sanguinosi attentati di Parigi venerdì. Massima la concentrazione di forze dell'ordine, con misure di sicurezza altissime. Prima della partita verrà cantata la Marsigliese e sarà osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime.

La nazionale francese è arrivata a Wembley scortata da decine di guardie armate. Massima allerta e capillari misure di controllo. Non solo lo stadio londinese, ma tutte le aree adiacenti sono state accuratamente ispezionate dalle forze speciali di Scotland YardLe forze dell'ordine hanno messo a disposizione decine di agenti in più per perlustrare le zone limitrofe, regolare gli ingressi allo stadio e scortare le due nazionali, così da garantire le massima sicurezza.

Lo stadio di Wembley, a Londra, si è dipinto di blu, bianco e rosso, la bandiera francese, in memoria delle vittime del terribile attentato a Parigi del 13 novembre. Sono previsti 70mila spettatori, 1.500 dalla Francia. Il match promette di essere una risposta forte agli attentati di Parigi quando tutti gli spettatori, inglesi e francesi insieme, canteranno la marsigliese, l'inno nazionale transalpino con le parole che appariranno sui megaschermi dello stadio londinese.

Scotland Yard ha chiesto ai tifosi di arrivare con largo anticipo allo stadio a dispetto delle usanze inglesi di entrare nell'impianto a ridosso del match. Non sono state fornite cifre ufficiali, ma si parla di migliaia di poliziotti impegnati nel controllo dell'ordine pubblico. Rinforzato il controllo sulle linee della metropolitana così come nelle zone antistanti lo stadio. 

Molti negozi hanno esposto bandiere francesi all'esterno per solidarizzare con Parigi ed immagini con l'hashtag reso famoso #PrayForParis.