Gli All Blacks perdono uno dei giocatori più rappresentativi: Sean Wainui (nella foto) è deceduto a 25 anni nella notte italiana tra domenica e ieri, in seguito ad un incidente stradale avvenuto vicino a Tauranga, nell’Isola del Nord della Nuova Zelanda. Wainui lascia la moglie Paige e le figlie Kawariki e Arahia. Da una prima ricostruzione dell’incidente, sembra che la sua auto sia uscita di strada finendo contro un albero. Uno schianto che non ha lasciato scampo al 25enne.

Il ricordo su twitter di Brad Weber, capitano e compagno di squadra di Wainui nei Chiefs, e mediano di mischia degli All Blacks: "Non riesco a trovare le parole per esprimere il dolore che provo. Sean non se lo meritava. Il prossimo primo giorno farà male entrare al centro di allenamento e non vederti lì. Riposa in pace fratello".

Lo sfortunato giocatore, di ruolo centro o esterno, aveva capitanato la Nuova Zelanda ai Mondiali Under 20 ed era stato poi una colonna della selezione Maori All Blacks.