Le montagne italiane per la seconda volta in questa stagione corrono in soccorso al calendario della Coppa del mondo di sci alpino.

Dopo Santa Caterina Valfurva che nei giorni scorsi ha recuperato due slalom giganti maschili, adesso tocca alla Val di Fassa. Nella vallata del Trentino si disputerà la tappa della Coppa femminile cancellata alla stazione sciistica di Yanqing in Cina a seguito delle restrizioni anti-covid per chi entra nel Paese asiatico. Sulla pista ‘La Volata’ della Val di Fassa il 27 e 28 febbraio 2021, a pochi giorni dalla conclusione dei Mondiali di Cortina, si svolgeranno una discesa libera e un supergigante (nella foto, una delle protagoniste più attese, Sofia Goggia).

"Si tratta, una volta di più, del riconoscimento all’Italia di grandi capacità organizzative e della disponibilità del territorio a farsi trovare sempre pronto per questo genere di situazioni su cui la Fis (la federazione internazionale, ndr) sa ormai di poter contare", ha commentato il presidente della Fisi, Flavio Roda.