14 apr 2022

Imola, Leclerc proverà a dire 34 La fuga mondiale del principe

Charles punta al massimo bottino di punti, 8 in palio già il sabato con la Sprint Race: chance per allungare

leo turrini
Sport
Charles Leclerc, 24 anni, guida il Mondiale con 34 punti su Russell (Mercedes)
Charles Leclerc, 24 anni, guida il Mondiale con 34 punti su Russell (Mercedes)
Charles Leclerc, 24 anni, guida il Mondiale con 34 punti su Russell (Mercedes)

di Leo Turrini

Carletto, dica 33! Anzi, 34: Che sono poi i punti teoricamente disponibili per un pilota in occasione dell’attesissimo weekend di Imola.

Infatti, per la prima volta nella stagione sul circuito intitolato ad Enzo e Dino Ferrari il sabato verrà disputata la Sprint Race. 100 km per determinare la griglia di partenza del Gran Premio della domenica (le altre due sono in calendario a luglio in Austria e in autunno in Brasile).

Soprattutto, in questo 2022 il vincitore della Mini Gara intascherà otto punti (nel 2021 erano appena tre).

Se a questi otto aggiungiamo i 25 che spettano a chi sale sul gradino più alto del podio nonché il punticino garantito a chi firma in gara il giro più veloce arriviamo alla cifra fatidica: 34, appunto.

È chiaro che se Leclerc facesse il pieno, davanti a un pubblico che non aspetta altro, beh, la sua candidatura al titolo iridato si consoliderebbe in maniera pesante. Già ora il vantaggio sulla concorrenza è molto netto…

Al buio. Di più. La gara breve del sabato riduce drasticamente il tempo a disposizione, per piloti e ingegneri, per studiare gli assetti delle monoposto. Ciò significa che, almeno sulla carta, la Ferrari, dominante in Australia, potrà godere di un vantaggio non indifferente.

Naturalmente, nessuno può escludere che nei giorni che ci separano dal weekend imolese la Red Bull, tanto per fare un esempio, riesca a risolvere i problemi di affidabilità che la stanno pesantemente condizionando. Mentre permane una assoluta incertezza su quelle che sono le prospettive della Mercedes, che sembra intenzionata a rinviare alla tappa iridata di Barcellona la presentazione di cospicue novità sulla vettura che tanto sta facendo penare Lewis Hamilton e George Russell.

"Noi pronti". In attesa di dire 34, Carletto Leclerc non abbassa comunque la concentrazione. "Noi non dobbiamo pensare a quello che stanno preparando gli avversari – ha spiegato – siamo pronti a portare avanti il nostro piano di sviluppo. La stagione è iniziata benissimo e nessuno a Maranello a voglia di smettere di sognare".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?