Lewis Hamilton, 36 anni, sette volte campione del mondo: ma per l’ottavo titolo dovrà fare i conti con Max Verstappen (23)
Lewis Hamilton, 36 anni, sette volte campione del mondo: ma per l’ottavo titolo dovrà fare i conti con Max Verstappen (23)
di Leo Turrini Di tutto. È successo di tutto, a Imola. Hanno detto il ministro Di Maio e il governatore Bonaccini: "Una pista così deve essere una sede permanente del mondiale di Formula Uno". Esatto. Lo scenario che è storia distilla episodi figli della adrenalina. Nel giorno del trionfo di Max Verstappen, la Formula Uno riscopre la sua grande bellezza. Brivido compreso. LA PAURA. C’è stato anche un momento drammatico. Quando la...

di Leo Turrini

Di tutto. È successo di tutto, a Imola. Hanno detto il ministro Di Maio e il governatore Bonaccini: "Una pista così deve essere una sede permanente del mondiale di Formula Uno".

Esatto. Lo scenario che è storia distilla episodi figli della adrenalina. Nel giorno del trionfo di Max Verstappen, la Formula Uno riscopre la sua grande bellezza.

Brivido compreso.

LA PAURA. C’è stato anche un momento drammatico. Quando la Williams di Russell, che sogna il posto del finlandese, è entrata in collisione con la Mercedes di Bottas. Incidente spaventoso, con tanto di polemica.

Russell ha avuto un brutto gesto a bordo pista, dopo lo schianto, nei confronti del collega. Motivo: "Ha sbagliato lui, ha mosso lo sterzo quando lo stavo passando". Dura la replica di Bottas: "Guardate il video, io non c’entro, ha sbagliato lui".

Toto Wolff, che paga lo stipendio ad entrambi, si è schierato con il finnico: "È stato un incidente di gara e Russell dopo non si è comportato bene".

MENO MALE. L’episodio si è trasformato in un regalo per Hamilton. Un errore in fase di doppiaggio, poco prima, aveva spedito Lewis nelle retrovie. La safety car lo ha miracolato.

"Non pensavo di potere risalire fino al secondo posto – ha detto il campione del mondo –. Dopo la partenza bis ho fatto una bella rimonta. Norris è stato un osso duro, ma ha fatto il suo dovere. Alla fine, il risultato lo accetto... ".

IL RE. Stanno comunque cambiando le atmosfere, in Formula Uno. Questo Verstappen scatenato promette di riscrivere la storia. Lo hanno capito anche in Mercedes: dove si sono rallegrati perché, grazie al giro più veloce, Hamilton ha conservato per un punto la leadership nella classifica generale...

"Io sono felicissimo – ha replicato l’olandese –. Non credo che sarà un punto a fare la differenza! In Red Bull aspettavamo da un pezzo un momento così, la delusione in Bahrain era stata enorme... ".

CHE PISTA! Unanime la valutazione dei piloti sullo spettacolo garantito da Imola. "Finire sul podio su una pista così è meraviglioso – ha detto Lando Norris –. È un circuito esaltante". Stessa opinione per Verstappen, Hamilton e Leclerc.

E allora, facciamolo tornare al Dino ed Enzo Ferrari già nel 2022!