di Paolo Manili Torna il polo sulla neve a Cortina d’Ampezzo: appena sarà concluso lo spettacolo dei Mondiali di Sci Alpino nella "perla delle Dolomiti" sarà la volta di Cortina Polo Challenge on Snow che si giocherà sabato 27 febbraio sul campo innevato "Antonella Rigo" di Fiames, alle porte della città ampezzana. Così dopo l’edizione dell’anno passato, andata in scena prima che il lockdown bloccasse ogni...

di Paolo Manili

Torna il polo sulla neve a Cortina d’Ampezzo: appena sarà concluso lo spettacolo dei Mondiali di Sci Alpino nella "perla delle Dolomiti" sarà la volta di Cortina Polo Challenge on Snow che si giocherà sabato 27 febbraio sul campo innevato "Antonella Rigo" di Fiames, alle porte della città ampezzana. Così dopo l’edizione dell’anno passato, andata in scena prima che il lockdown bloccasse ogni attività, lo spettacolo di questo sport si ripeterà come ulteriore conferma che Cortina è tornata ad essere punto di riferimento e di rilancio della stagione invernale. L’evento è frutto della collaborazione tra il Dipartimento polo della Federazione italiana sport equestri, del Comune di Cortina e di Italia Polo Challenge, società organizzatrice di tornei su tutto il territorio nazionale. Se la spettacolare gara avrà inizio nel pomeriggio alle 18 per consentire la giusta gradazione di raffreddamento del terreno, lo spettacolo del polo inizierà già nella nella tarda mattinata, quando le due squadre in lizza (con giocatori di quattro nazioni, Argentina, Spagna, Cina e Italia) sfileranno a cavallo e in piena tenuta di gioco lungo il corso principale di Cortina, per poi fare sosta davanti al celebre Hotel de La Poste, club-house del polo cortinese "since 1989" grazie alla disponibilità della famiglia Manaigo, proprietaria dello storico albergo. La partita sarà giocata a porte chiuse e con tutte le misure di prevenzione, verrà trasmessa in streaming e divulgata a Cortina su maxischermo di Corso Italia, lo stesso che in questi giorni sta mostrando le gare del Mondiale di Sci Alpino.

Per il polo è un momento molto importante: la Federazione Italiana Sport Equestri ha presentato infatti un progetto alla Federation of International Polo, volto a far ritornare il Polo alle Olimpiadi. La FIP ha sposato il progetto costituendo un comitato promotore del quale fanno parte, oltre al presidente Nicholas Colquhoun-Denvers, al vice-presidente Piero Dillier e all’ad Alejandro Taylor, anche Simone Perillo, segretario generale Fise e Alessandro Giachetti, responsabile del Dipartimento Polo Fise.