21 apr 2022

Il Nord è azzurro Freccia Vallone alla Cavalli

Fa il bis dopo l’Amstel e i successi di Balsamo e Longo Borghini

Marta Cavalli, 24 anni, cremonese, ha fatto il bis nelle classiche del Nord
Marta Cavalli, 24 anni, cremonese, ha fatto il bis nelle classiche del Nord
Marta Cavalli, 24 anni, cremonese, ha fatto il bis nelle classiche del Nord

C’è sempre un’italiana sul primo gradino del podio nelle classiche, in questo inizio del 2022. Marta Cavalli fa il bis dell’Amstel e si prende la Freccia Vallone, dopo essere arrivata quinta nella Roubaix vinta da Elisa Longo Borghini.

E prima ancora la campionessa del mondo Elisa Balsamo aveva vinto la Gand-Wevelgem e la Brugge-De Panne. Le classiche del Nord parlano solo italiano, tra le ragazze.

Ieri la Cavalli ha preceduto le olandesi Annemiek van Vleuten e Demi Vollering, con la Longo Borghini che ha chiuso al sesto posto.

Decisivo un affondo finale, per la campionessa cremonese, che alla fine era incredula e raggiante: "Non pensavo di avere queste gambe. Non è facile battere la Van Vleuten. Le è fortissima ed ha attaccato in modo incredibile all’ultimo chilometro", ha detto la Cavalli. "Per me è stata l’emozione più grande perché battere un’avversaria come lei vale tanto. Abbiamo affrontato un muro difficilissimo, di 900 metri, che richiede uno sforzo intenso. Sapevo che nel finale la pendenza spianava un pochino e sono riuscita a fare la differenza".

Una vittoria che merita una dedica speciale: "Un successo per me e per il team. Oggi abbiamo dimostrato di avere un grande feeling tra di noi. Le compagne mi hanno portato nelle migliori condizioni possibili per tutta la corsa, annullando la fuga. Ora mi godo questo successo e poi penserò a Giro e Tour. Adesso però lasciatemi riposare".

Meritatissimo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?