La F1 torna in Bahrain e la mente torna al 29 novembre, allo spaventoso incidente con protagonista Romain Grosjean: il francese perse il controllo della Haas, dopo un contatto con Kvyat all’uscita di curva 3, e si schiantò a quasi 200 km orari contro un triplo parapetto. Scoppiò un incendio che distrusse la vettura: Grosjean uscì vivo dalle fiamme dopo 27 lunghissimi secondi, riportando ustioni al dorso di entrambe le mani. Trasportato in elicottero al ’Bahrain Defence Force Hospital’, fu dimesso il 2 dicembre. Quella è stata la sua ultima gara in F1. Oggi il 34enne, ha deciso di continuare a correre in IndyCar. "Ma per i miei figli non correrò negli ovali", ha promesso.