CITTÀ DEL MESSICO (Messico)

A forza di urlare "puto!" agli avversari ogni volta che toccano il pallone, i tifosi del Messico rischiamo di mettere nei guai la propria squadra. Per loro quella è un’offesa non discriminatoria, ma la Fifa non la pensa nello stesso modo e il Messico rischia di essere escluso dal Mondiale in Qatar. Finora a causa di quegli insulti i centroamericani hanno già dovuto giocare tre volte in casa a porte chiuse. Una particolare accezione del termine lo rende una manifestazione omofoba. Dal 2016, la Fifa ha già comminato 17 multe, l’ultima da 109.000 dollari con due partite casalinghe senza tifosi. Il passo successivo è l’esclusione dal Mondiale.