Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
30 mag 2022

Il Giro del canguro, Hindley mette la prima

Nessun australiano aveva mai vinto la corsa rosa. Nell’ultima cronometro vince Sobrero, fidanzato della sorella di Ganna

30 mag 2022
angelo costa
Sport
Matteo Sobrero ha vinto l’ultima cronometro dall’Arena di Verona,. a destra il vincitore del Giro Jai Hindley
Matteo Sobrero ha vinto l’ultima cronometro dall’Arena di Verona,. a destra il vincitore del Giro Jai Hindley
Matteo Sobrero ha vinto l’ultima cronometro dall’Arena di Verona,. a destra il vincitore del Giro Jai Hindley
Matteo Sobrero ha vinto l’ultima cronometro dall’Arena di Verona,. a destra il vincitore del Giro Jai Hindley
Matteo Sobrero ha vinto l’ultima cronometro dall’Arena di Verona,. a destra il vincitore del Giro Jai Hindley
Matteo Sobrero ha vinto l’ultima cronometro dall’Arena di Verona,. a destra il vincitore del Giro Jai Hindley

di Angelo Costa Il pagellone finale del Giro d’Italia. 10 Hindley. A 26 anni porta il suo Paese nell’albo d’oro senza sbagliare un colpo: è l’unico dei tre che si giocano il Giro a vincere una tappa, è quello che dimostra di saper muovere meglio la squadra, a Torino e sulla Marmolada. Vince perché è anche quello che fa di più per riuscirci. 9 Van der Poel. Non solo è l’unico vero campione in gara, ma corre anche da campione. Vince una tappa, un paio le butta via, va all’attacco anche in giornate meno adatte a lui: è così che conquista l’amore della gente. In più regala il gesto più bello di questo Giro, l’applauso sul traguardo all’altro talentissimo Girmay che lo brucia in volata. 8 Nibali. Si ferma ai piedi del podio, dopo aver lottato come un leone contro un’età (38 a novembre) che gli presenta il conto. Onora il suo ultimo Giro correndo al passo dei migliori: meglio per lui e peggio per il ciclismo italiano che ancora non intravede all’orizzonte il suo degno erede. 8 Intermarchè. E’ tra le squadre che corre meglio e i risultati si vedono: due tappe vinte, con Girmay e Hirt, l’ottavo posto finale del quasi quarantenne Pozzovivo, che vince così la scommessa con se stesso di finire nei primi dieci. E dire che ancora c’è chi racconta che è un team di seconda fascia... 7 Giovane Italia. In attesa di un uomo da corsa a tappe (e magari di un nostro team d’elite), le uniche gioie le regalano i ragazzi svezzati all’estero: gli sprint di Dainese e Oldani, l’impresa di Covi sulla Marmolada, la crono finale di Sobrero sono timidi, confortanti segnali che piccoli ciclisti italiani crescono. 7 Demare. Il più veloce in Giro. Conquista tre tappe e, di conseguenza, il titolo di francese più vincente sulle strade rosa, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?