Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 mar 2022

Il dopo Rossi? Bello e incerto

7 mar 2022
riccardo
Sport

Riccardo

Galli

Incertezza. E’ questa la password d’accesso del Mondiale 2022. Incertezza che poi potrebbe essere (anzi sarà) sinonimo di spettacolo.

Lo si era capito dopo i test invernali e la riprova è arrivata con il primo Gp della stagione.

Così l’anno segnato dalla sparizione di Valentino, sembra aver trovato subito lo spunto – gli spunti – per poter essere uno degli anni più belli e intensi della MotoGp.

Non esiste un favorito. No. Nessuno, che si chiami Quartararo o Bagnaia, che abbia la rabbia dentro come Marquez o la voglia di tornare lassù dei ragazzi marchiati Suzuki, può vantarsi o cucirsi addo il ruolo di pilota da battere. Tutti sono bravi, tutti hanno le carte giuste per puntare al titolo, ma tutti dovranno guardarsi bene da quel grappolo di avversari dal quale potranno uscire sorprese bellissime.

Bastianini ha confezionato la prima, poi toccherà agli altri. I fratelli Espargaro, ad esempio. Pol con una Honda bestiale e Aleix con una Aprilia ormai con il passo delle super-giapponesi.

Finita qui? Macchè. Miller può sbancare, Morbidelli anche, Martin pure. E poi credete davvero che i più vecchietti, Zarco e Dovi faranno solo le comparse? Non scherziamo.

E allora inseriamola di nuovo e velocemente qualla password chiamata indecisione che ci farà vivere una stagione da brividi. La prima senza Vale. Ma anche lui ne sarà felice. Altro che.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?