Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 feb 2022

Il Diavolo vede l’inferno, poi Rebic lo salva

In vantaggio con Messias al 5’, si fa raggiungere da Bonazzoli e superare da Djuric. Poi il 2-2 del croato. Ma oggi rischia il sorpasso

20 feb 2022
luca talotta
Sport

di Luca Talotta Le gambe che tremano, un chiaro segnale che forse questo Milan, ancora, non è una grande squadra. Il freno a mano tirato, la paura di scappare in classifica a +4 e mettere pressione a Inter e Napoli, in campo oggi e domani. Tutto questo, probabilmente, è frullato nella testa dei rossoneri ieri sera, incapaci di uscire con i tre punti dalla trasferta di Salerno o, forse più semplicemente, tronfi nel petto per una supremazia che invece deve essere sempre dimostrata. E pensare che tutto aveva fatto presagire potesse essere una serata tranquilla, di quelle da poltrona in pelle e bicchiere di brandy in mano. D’altronde i 42 punti di divario in classifica qualcosa dovevano significare, tranne che la capolista potesse uscire dall’Arechi con un solo misero punto, frutto di un 2-2 rocambolesco che l’ha vista, paradossalmente, rischiare anche di finire ko. La partenza, dicevamo. Appena cinque minuti per mettere in pratica il repertorio classico di questo Milan, con il taglio centrale di Theo Hernandez che sforna il suo sesto assist stagionale, questa volta per Messias (0-1). Poi ancora due occasioni (punizione di Bennacer e Leao dal limite, con Sepe a deviare in angolo) prima del tracollo, più mentale che altro; quel classico tracollo di quando perdi certezze, com quel Maignan che finora era stato impeccabile. E invece, al 29’, ecco l’uscita suicida con Djuric che lo anticipa e manda Bonazzoli in gol con una pregevole rovesciata. Le certezze che vengono meno, poi, si materializzano paradossalmente nel momento migliore del Milan; che nella ripresa applaude un Leao ad intermittenza per una girata pazzesca di poco fuori, s’indiavola (è il termine giusto) per due errori clamorosi di Giroud e poi, proprio mentre Nicola perde il suo giocatore copertina, Ribery, finisce addirittura sotto complice un doppio errore Romagnoli-Tomori che manda in ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?