Torna l’appuntamento con il Mondiale di Formula E. Il Circus elettrico fa tappa stavolta a Roma, sul rinnovato circuito cittadino dell’Eur che promette già spettacolo. Doppio, come l’appuntamento con l’E-Prix: oltre alla gara di oggi (ore 16), infatti, i bolidi elettrici si sfideranno anche domani (ore 13). Lungo stop terminato, dunque, per il Mondiale che aveva esordito a fine febbraio in notturna a Diriyah, in Arabia Saudita, con gara 1 e gara 2...

Torna l’appuntamento con il Mondiale di Formula E. Il Circus elettrico fa tappa stavolta a Roma, sul rinnovato circuito cittadino dell’Eur che promette già spettacolo. Doppio, come l’appuntamento con l’E-Prix: oltre alla gara di oggi (ore 16), infatti, i bolidi elettrici si sfideranno anche domani (ore 13). Lungo stop terminato, dunque, per il Mondiale che aveva esordito a fine febbraio in notturna a Diriyah, in Arabia Saudita, con gara 1 e gara 2 della settima stagione conquistate rispettivamente da Nyck de Vries su Mercedes-EQ e da Sam Bird su Jaguar. L’olandese si presenta a Roma al comando della classifica piloti, mentre quella Costruttori vede capolista la Jaguar del pilota britannico, primo vincitore a Roma nel 2018 e secondo nella classifica dei vincitori generale con 10 successi. Nell’ultimo E-Prix disputato all’Eur, prima della pandemia, sono stati Mitch Evans (Jaguar Racing) e Andrè Lotterer (TAG Heuer Porsche Formula E Team) a lottare con le unghie e con i denti per tutti i 45 minuti di gara: alla fine, è stato il neozelandese a tenere i nervi saldi, costringendo Lotterer ad accontentarsi del secondo con Stoffel Vandoorne (Mercedes-EQ) a completare le posizioni del podio. Il Circuito cittadino dell’Eur ha 19 curve, è lungo 3,385 km e ha subito una serie di modifiche per la stagione 7 e vede la pista diventare la seconda più lunga nella storia della Formula E dietro a Pechino. Punti di forza, il passaggio davanti al Colosseo Quadrato e l’iconico tratto di piazzale Marconi, in un mix di curve ad alta velocità, strettoie e opportunità di sorpasso ai tornanti, che lo rendono uno dei circuiti più amati dai piloti. Le gare si svolgeranno senza pubblico, mentre tutto il Circus vivrà dentro una ‘bolla’ con tamponi e accessi limitati per ridurre al minimo i rischi. A trasmettere le tappe italiane in diretta saranno Italia 1 e Sky Sport 1. Tutti gli spettatori interessati potranno pertanto assistere in diretta al Rome E-Prix e al resto delle gare campionato sul canale in chiaro Italia 1 e su Sky Sport 1. La diretta di oggi comincerà alle 15 su Italia 1 e alle 15.45 su Sky Sport 1, mentre l’inizio della gara è previsto per le 16. La diretta domani inizierà alle ore 12 su Italia 1 e alle 12.45 su Sky Sport 1, il via alla gara è fissato invece per le ore 13.