Il Cio ha chiesto spiegazioni al comitato olimpico della Cina dopo che le due atlete del Team che aveva vinto la gara di sprint a squadre donne del ciclismo su pista sono salite sul podio con la spilla di Mao Zedong sulla tuta. "Abbiamo contattato il Comitato olimpico cinese, chiedendo loro un rapporto sulla situazione" ha detto oggi il portavoce del Cio Mark Adams. I distintivi che mostrano il profilo di Mao sono stati indossati da centinaia di milioni di persone negli anni ‘60 per mostrare la lealtà al presidente del Partito Comunista e alla rivoluzione culturale. Ma ora il gesto potrebbe essere ritenuto una violazione della Regola 50 della Carta Olimpica che vieta manifestazioni di propaganda politica sul podio.