Mario Balotelli, 30 anni
Mario Balotelli, 30 anni
Quattro minuti e qualche secondo. Tanto è bastato a Mario Balotelli per presentarsi al meglio nella sua nuova casa che prima di ieri aveva visto solo dal vetro di uno dei nuovissimi sky box dell’U-Power Stadium di Monza. Quattro minuti per farsi trovare al posto giusto, nel momento giusto e per aprire il...

Quattro minuti e qualche secondo. Tanto è bastato a Mario Balotelli per presentarsi al meglio nella sua nuova casa che prima di ieri aveva visto solo dal vetro di uno dei nuovissimi sky box dell’U-Power Stadium di Monza. Quattro minuti per farsi trovare al posto giusto, nel momento giusto e per aprire il piattone dell’1-0 in quella che per il Monza non era solo l’ultima gara per chiudere al meglio il 2020, ma anche quella più importante contro la capolista di serie B, la Salernitana. E pensare che non era neanche scontato l’ingresso a partita in corso di Super Mario, all’ennesima ripartenza della sua carriera a 30 anni. Dal giorno di Sant’Ambrogio a ieri erano passati 23 giorni nei quali Balo ha fatto tanto, di tutto per mettersi a disposizione del tecnico Brocchi recuperando la forma dopo 9 mesi di inattività. In mattinata, il forfait di Gytkjaer che porta Brocchi al rischio e regala a Mario un’opportunità che lui ha legittimato subito in avvio. E segnando poi anche un gol giustamente annullato per fuorigioco. Monza gode come non mai del fattore B: Balotelli, Barillà, Boateng. Il primo apre le danze e confeziona un’ora di gioco di grande sacrificio, il secondo raddoppia con uno dei suoi inserimenti puntuali a centro area, il Principe incorona il momento d’oro con una prestazione da campione. Tre, per farla breve, che la Serie A l’hanno già vissuta e due addirittura vinta. Un 3-0 che proietta il club di Berlusconi e Galliani a soli due punti dalla coppia di vetta Empoli-Salernitana. E ora c’è un Balo in più.

Michael Cuomo