Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 mar 2022

Ibra, un totem dietro la scrivania

Zlatan spera nel recupero per domenica a Napoli: per lui si prospetta un futuro da dirigente accanto a Maldini

4 mar 2022
giulio mola
Sport
Zlatan Ibrahimovic, 40 anni, discuterà a tarda primavera l’eventuale rinnovo di contratto
Zlatan Ibrahimovic, 40 anni, discuterà a tarda primavera l’eventuale rinnovo di contratto
Zlatan Ibrahimovic, 40 anni, discuterà a tarda primavera l’eventuale rinnovo di contratto
Zlatan Ibrahimovic, 40 anni, discuterà a tarda primavera l’eventuale rinnovo di contratto
Zlatan Ibrahimovic, 40 anni, discuterà a tarda primavera l’eventuale rinnovo di contratto
Zlatan Ibrahimovic, 40 anni, discuterà a tarda primavera l’eventuale rinnovo di contratto

di Giulio Mola Sfoglia la margherita Zlatan Ibrahimovic. Perché ogni partita sembra essere quella buona per rimettere il piede in campo dopo 40 giorni di stop per l’infiammazione al tendine achilleo destro che lo tormenta dal Milan-Juve del 23 gennaio. Gioca o no a Napoli domenica sera? È il grande dubbio di tutto l’ambiente rossonero, dopo il diffuso ottimismo della scorsa settimana. Resta una domanda cui però è difficile già oggi dare una risposta. Anche se, a voler essere realisti, è davvero complicato ipotizzare un recupero in extremis del totem svedese (inserito nella short list dei vincitori del Gran Galà del Calcio organizzato dall’Aic). Vero, si allena, la situazione va lentamente migliorando, ma non ancora abbastanza per consentirgli di allenarsi col resto del gruppo. Però Zlatan suda in palestra (ieri era in compagnia di Romagnoli, pure a forte rischio per domenica), anche ieri ha svolto lavoro differenziato ma vuole esserci nella sfida che può essere fondamentale nella (rin)corsa scudetto, almeno sedersi in panchina. Ma si sa, se si parla di Ibracadabra la magia arriva quando meno te lo aspetti. E per lui il futuro, a tutti i livelli, è sempre una grande incognita. Nessuno sa quando tornerà titolare al centro dell’attacco, figuriamoci ipotizzare quel che potrà accadere nella prossima stagione. L’appuntamento per l’eventuale rinnovo è posticipato a primavera inoltrata. Si sussurra che molto dipenderà non solo dalle condizioni fisiche, ma dall’eventuale qualificazione della Svezia ai Mondiali in Qatar, appuntamento cui Ibra non vorrebbe mancare per chiudere nel modo perfetto una carriera straordinaria. Al Milan aspettano di capire, senza mettere fretta al diretto interessato. E usando le parole giuste Paolo Maldini è stato parecchio conciliante prima del derby di Coppa Italia quando gli si chiedevano lumi sul domani dell’attaccante: "Non è detto detto che non possa avere un futuro con noi", la ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?