"Rispettiamo la sua scelta", fa sapere Sean Marks, general manager dei Brooklyn Nets. Ma Kyrie Irving (nella foto), perché è dell’asso Nba che stiamo parlando, per ora è fuori squadra. E lo sarà, stando al comunicato dei Nets sottoscritto da Marks, fino a quando non metterà la squadra al primo posto. Che cosa è successo? Kyrie Irving non ne vuole sapere di vaccinarsi contro il Covid (legittimo) e questa decisione gli impedirebbe però – a causa delle restrizioni in vigore nella città di New York – di giocare in casa. I Nets, anche se Irving è una stella, lo sanno e il messaggio spedito a Kyrie è per fargli cambiare idea.