La nuova W12 con la quale Lewis Hamilton darà la caccia all’ottavo titolo
La nuova W12 con la quale Lewis Hamilton darà la caccia all’ottavo titolo
di Leo Turrini Torna un po’ d’argento sulla Mercedes: il colore “classico” riappare nell’area del cofano motore. Ma la Freccia è Nera ed è pronta per l’ottavo titolo di Lewis Hamilton. Si chiama W12. "Noi ripartiamo sempre da zero e questo ci aiuta a restare vincenti – ha spiegato il grande capo Toto Wolff –. Sappiamo cosa vogliamo e non sottovalutiamo nessuno". Figuriamoci. Un anno solo. Naturalmente tutti pensano che Hamilton non avrà problemi: troppo grande il margine sui rivali. Lewis è stato gentile con la Ferrari ("Me la aspetto più...

di Leo Turrini

Torna un po’ d’argento sulla Mercedes: il colore “classico” riappare nell’area del cofano motore. Ma la Freccia è Nera ed è pronta per l’ottavo titolo di Lewis Hamilton. Si chiama W12.

"Noi ripartiamo sempre da zero e questo ci aiuta a restare vincenti – ha spiegato il grande capo Toto Wolff –. Sappiamo cosa vogliamo e non sottovalutiamo nessuno".

Figuriamoci.

Un anno solo. Naturalmente tutti pensano che Hamilton non avrà problemi: troppo grande il margine sui rivali. Lewis è stato gentile con la Ferrari ("Me la aspetto più competitiva") e con Alonso ("Non è troppo vecchio per i Gp, sarà in formissima"). Ma il fatto stesso che abbia parlato, il 7 volte iridato, del futuro remoto è un segnale.

"Ho voluto un contratto per un anno solo perché voglio essere libero di ragionare con calma – ha spiegato –. Credo fortemente nelle mie battaglie contro le discriminazioni ed è bello sapere che Mercedes mi appoggia".

Hamilton ha comunque promesso a Wolff che la decisione sul 2022 la prenderà con largo anticipo sulla scadenza.

Il manager, non si sa con quanta sincerità, ha ribadito essere intenzione di Mercedes andare avanti a lungo con la coppia Hamilton-Bottas. Ma ha aggiunto: "Russell, il nostro terzo pilota, diventerà un campione".

Indovinate con chi.

Com’è. La W12 è stata progettata da James Allison, uno dei tanti ex della Ferrari. A occhio somiglia tantissimo alla vettura che ha dominato nel 2020. Si notano modifiche al retrotreno e sulle fiancate, ma i tecnici Mercedes hanno lavorato soprattutto sulla componente ibrida della power unit, badando a ridurre i rischi di inaffidabilità.

Alonso. A proposito del pilota spagnolo, i colori della bandiera francese e un nuovo team che parla italiano sono stati presentati ieri assieme alla nuova Renault Alpine. La monoposto dipinta di blu, bianco e rosso per riportare alla ribalta della Formula 1 un marchio storico specializzato nella costruzione di vetture sportive. A guidare la nuova monoposto per il Mondiale 2021, chiamata in codice A521, oltre all’ex pilota della Ferrari anche il driver transalpino Esteban Ocon. L’Alpine 2021, presentata solo online per via del Covid, sarà alimentata dal propulsore Renault E-Tech 20B 1.6L V6, progettato e sviluppato a Viry-Chƒtillon, vicino a Parigi. L’A521 è un’evoluzione della RS.20, che ha gareggiato nel campionato 2020 in linea con le modifiche normative concordate lo scorso anno in risposta alla pandemia globale. "Sono entusiasta di tornare in Formula 1 e di far parte del prossimo capitolo del Team Alpine in questo sport - ha detto Alonso –. Ho lavorato duramente per prepararmi per tornare in Formula 1 e l’obiettivo è attaccare da subito. Abbiamo una squadra forte e con Esteban dobbiamo fare meglio dello scorso anno e ottenere risultati".