HANDANOVIC 6. Due parate in pochi secondi su Bonaventura e Biraghi: la prima è goffa, la seconda è d’istinto. Non viene più chiamato in causa. SKRINIAR 6,5. Quando spiovono palloni in mezzo fa ricorso alle doti aeree per sbrogliare la matassa. A suo agio anche quando deve avanzare palla al piede. DE VRIJ 6,5. Lotta di fisico con Vlahovic e vince quasi sempre. Quando subentra Kokorin la musica non cambia. BASTONI 6. Mai in...

HANDANOVIC 6. Due parate in pochi secondi su Bonaventura e Biraghi: la prima è goffa, la seconda è d’istinto. Non viene più chiamato in causa.

SKRINIAR 6,5. Quando spiovono palloni in mezzo fa ricorso alle doti aeree per sbrogliare la matassa. A suo agio anche quando deve avanzare palla al piede.

DE VRIJ 6,5. Lotta di fisico con Vlahovic e vince quasi sempre. Quando subentra Kokorin la musica non cambia.

BASTONI 6. Mai in difficoltà nel difendere e nel giocare la palla. Spreca una grande opportunità di testa con la porta vuota.

HAKIMI 7. Gli urlano di puntare l’uomo per provare a creare superiorità numerica. Non sempre recepisce il messaggio. Quando apre il turbo, nella ripresa, manda a segnare Perisic e asfalta il malcapitato Igor.

BARELLA 7. Le prime tre occasioni dell’Inter portano tutte la sua firma. Insiste e viene premiato con il gol.

BROZOVIC 7. Va a cercarsi continuamente il pallone e lo gioca bene per i compagni, garantendo inoltre adeguata copertura nella sua zona di campo.

VIDAL 6. Quando prova a pressare mostra i segni del tempo. Meglio in costruzione. Dopo un tempo si ferma per infortunio.

PERISIC 7. Venuti gli crea diversi grattacapi, lui prova a ricambiare sul lato opposto e quando Hakimi gli apre la porta sguarnita non può che segnare. Dragowski gli nega la doppietta. Lascia il campo stremato.

SANCHEZ 7. Assist per Barella, un’altra gran palla a Lukaku, il filtrante per Hakimi sullo 0-2. Entra in tutte le azioni più importanti dell’Inter in attacco.

LUKAKU 6. Sfiora soltanto il gol di testa nel finale di primo tempo. In generale fatica più del solito a far salire la squadra, ma è molto prezioso nelle respinte in difesa.

All. CONTE 6,5. Sostituito da Stellini in panchina. Si agita nello Sky Box ma la squadra esegue il compito anche in sua assenza.

GAGLIARDINI 6,5. Deve dare stabilità al centrocampo e lo fa bene, contrastando con decisione. Una buona occasione di testa che Dragowski sventa in angolo.

MARTINEZ 6,5. Buon ingresso a partita in corso. Un bello scambio con Lukaku finisce con un diagonale sventato dal portiere avversario.

DARMIAN 6. Sostituisce il claudicante Perisic senza commettere errori.

PINAMONTI sv.

VOTO INTER 6,5.

Mattia Todisco