Horschel
Horschel

Billy Horschel ha definito venerdì 13 marzo 2020 un giorno molto triste per lo sport. I fatti sono chiari per tutti: a Pontevedra è stato fermato il The Player Championship per prevenire la diffusione del COVID 19. Il PGA Tour ha dovuto agire in questo modo alla luce del crescente diffondersi del virus.

“Quando ci si trova di fronte a situazioni come questa, tutti sperano di poter fare affidamento allo sport per distogliere la mente dalla tragedia o dalla situazione nel mondo. Al momento non è  possibile giocare e questo è molto triste”. Queste le prime parole di Horschel.

Il golfista della Florida è però un uomo che guarda agli aspetti positivi della vita e in questa triste vicenda non tutto il male è venuto per nuocere.

Il rovescio lucente della medaglia

Horschel, che ha vinto la FedExCup del 2014, e sua moglie Brittany, da oltre sei anni hanno legato il loro nome alla Feeding Northeast Florida, un’organizzazione che fa avere cibo ai più bisognosi in Florida. Dal 2015 la coppia ha donato più di 115 mila dollari all’organizzazione attraverso la campagna #DriveOutHunger presso The Players.

La cancellazione del torneo ha comportato un enorme avanzo di cibo che era stato acquisto in previsione di avere sul percorso oltre 200.000 persone in quattro giorni. Il commissario di PGA Tour Jay Monahan ha annunciato la donazione durante una conferenza stampa di venerdì mattina. “Billy è ambasciatore per l’alimentazione della Feeding Northeast Florida. Ovviamente eravamo pronti a nutrire oltre 200.000 persone qui al TPC ma non lo faremo – ha detto Monahan – Quindi, una delle cose su cui lavoreremo rapidamente è come prendere tutte le scorte di cibo che abbiamo qui e metterle a frutto per la nostra comunità”.

Horschel in prima linea

Horschel era presente all’evento, unico in sala, e ha contribuito personalmente a impacchettare e caricare gli articoli donati dai partner di catering di The Players. “Stiamo andando a caricare sui camion di cibo – ha detto Horschel entusiasta – È davvero fantastico che il Tour e lo staff di The Players Championship stiano facendo questo”.

La soddisfazione del golfista è palpabile quando parla della missione dell’organizzazione. “Stiamo aiutando migliaia di persone nella nostra comunità. Sono stato fortunato nel poter essere coinvolto in questo progetto aiutando a raccogliere fondi. Ho donato molti dei miei soldi per aiutare la fondazione a raggiungere il loro obiettivo di rendere la nostra comunità autosufficiente per il cibo. Ci stiamo avvicinando”.