St. Moritz (SVIZZERA) Dopo le magiche tre vittorie in tre giorni a Lake Louise, Sofia Goggia ha interrotto a St. Moritz il suo spettacolare filotto. Ma l’azzurra non deve dispiacersi più di tanto, anzi può sorridere per aver avuto una nuova conferma della sua forma eccellente. La campionessa lombarda - in una...

St. Moritz (SVIZZERA)

Dopo le magiche tre vittorie in tre giorni a Lake Louise, Sofia Goggia ha interrotto a St. Moritz il suo spettacolare filotto. Ma l’azzurra non deve dispiacersi più di tanto, anzi può sorridere per aver avuto una nuova conferma della sua forma eccellente. La campionessa lombarda - in una gara con visibilità precaria per il cielo coperto e la mancanza di alberi lungo la pista a creare contrasto con la neve - è infatti arrivata seconda nel primo superG in programma nella località elvetica, chiudendo la sua prova con il tempo di 1.20.00, con soli 18 centesimi di ritardo dalla beniamina locale, Lara Gut-Behrami. Con questa sua 33a vittoria in carriera, Gut-Behrami ha ottenuto anche il 17o successo in superG, seconda miglior atleta di sempre in questa disciplina in cui detiene pure il titolo iridato, seconda solo alla leggendaria Lindsey Vonn, che vanta 28 vittorie. Molto più interessante per Sofia è il forte distacco che ha dato alla terza, la statunitense Mikaela Shiffrin che ha chiuso in 1.21.00. Il secondo posto mantiene l’azzurra sempre leader del superG insieme alla elvetica con 180 punti ma le ha fatto fare un bel balzo in avanti nella classifica generale: seconda con 395 punti contro i 465 della statunitense.

Buone notizie per l’Italia anche in campo maschile nel gigante di val d’Isere. Luca De Aliprandini - argento iridato a Cortina 2021 - è quarto, con 2.13.62, suo miglior risultato di sempre in coppa del mondo. Terzo successo stagionale e settimo in carriera invece per lo svizzero Marco Odermatt su Alexis Pinturault e Manuel Feller.