Gianmarco Tamberi, 29 anni
Gianmarco Tamberi, 29 anni
Dopo il trionfo olimpico, Gianmarco Tamberi è stato intervistato più o meno mille volte, ha dovuto firmare autografi dalla mattina alla sera, probabilmente una deroga alla dieta rigidissima che lo aiuta a volare (a Tokyo pesava 11 chili meno del suo valore “normale“) se la sarà pure concessa: così, i due metri e 24 superati ieri a Losanna nella suggestiva sfida del...

Dopo il trionfo olimpico, Gianmarco Tamberi è stato intervistato più o meno mille volte, ha dovuto firmare autografi dalla mattina alla sera, probabilmente una deroga alla dieta rigidissima che lo aiuta a volare (a Tokyo pesava 11 chili meno del suo valore “normale“) se la sarà pure concessa: così, i due metri e 24 superati ieri a Losanna nella suggestiva sfida del salto in alto in piazza ‘City Event’ non devono essere affatto disprezzati. Così come il quinto posto finale, tenuto conto del valore elevatissimo dei rivali di giornata.

Alla prima uscita da campione olimpico in carica (il co-vincitore Barshim ha dato invece forfait), l’azzurro supera la quota di 2,24 senza errori fino a quel punto, ma poi sbaglia una volta a 2,27 e due volte al successivo 2,30. Non decolla la gara, senza risultati eclatanti per nessuno degli atleti, con la vittoria al russo Ilya Ivanyuk che è l’unico a valicare 2,30 al secondo tentativo. Nella città svizzera con 2,27 chiudono lo statunitense Shelby McEwen, l’ucraino Andriy Protsenko e il messicano Edgar Rivera, finiti nell’ordine in classifica. Esce subito di scena invece il bielorusso Maksim Nedasekau, bronzo ai Giochi, con tre nulli al 2,16 di ingresso.

Ma quella di ieri è stata soprattutto una meritatissima passerella per “Gimbo“, con 1.500 persone ammesse nella piazza centrale della città svizzera che dall’inizio alla fine l’hanno acclamato.

Per Tamberi non mancherà l’occasione di festeggiare l’oro in gara anche in Italia, martedì 31 nel meeting di Rovereto.

Oggi, allo stadio de La Pontaise di Losanna, la stellare riunione di atletica dopo il suggestivo prologo dell’alto di ieri. Tre gli azzurri in lizza: il campione olimpico della 4x100 Fausto Desalu al via nei 200 metri, Zane Weir nel peso e Gaia Sabbatini nei 1500 metri. Diretta tv su Sky Sport Action dalle ore 20 alle 22.

Paolo Grilli