Alexis Pinturault (Ansa)
Alexis Pinturault (Ansa)

Adelboden (Svizzera), 8 gennaio 2021 - Alexis Pinturault domina il gigante di Adelboden: il francese ha fatto il miglior tempo in entrambe le manche e ha tagliato il traguardo con oltre un secondo rispetto alla concorrenza, confermando la sua supremazia in una pista che premia i grandi campioni della specialità.

La gara

Dopo metà gara era interessante scoprire chi avrebbe fatto la grande rimonta, ma soprattutto come se la sarebbero cavata i big rimasti in posizioni arretrate. A recuperare tante posizioni è stato Leitinger, passato dalla ventottesima all'undicesima posizione, ma troppo distante dopo la prima manche per poter recitare un ruolo in questa gara. Delude ancora una volta Kristoffersen che dall'ottavo posto di metà gara si ritrova a chiudere persino una posizione dietro. Il norvegese che incanta è Kilde, che però non trova il primo podio in carriera i gigante: strepitoso il suo tempo di manche che lo porta fino al quarto posto, zona in cui non era possibile competere con gli altri per distacchi e capacità. 

Dalla terza posizione è arrivata una manche incredibile di Zubcic, che ha messo alla prova il pettorale rosso Odermatt, incapace di gestire il centesimo di vantaggio accumulato e terzo al traguardo per quanto solo di 7 centesimi. Il croato ha sognato la vittoria, ma al momento della discesa di Pinturault, non c'è stato spazio per i sogni. Il francese ha perso centesimi solamente in un settore, ma ha chiuso la gara col miglior tempo di manche, confermando il dominio della prima run in cui aveva inflitto già quasi un secondo alla concorrenza.

Gli italiani

Tre italiani qualificati alla seconda manche. De Aliprandini è il migliore con il quattordicesimo tempo, poi Borsotti chiude in ventiduesima posizione mentre non ha concluso la gara Tonetti che avrebbe potuto sognare anche un posto nella Top 10 ma che ha sciupato tutto a due porte dalla fine.

Leggi anche: i risultati della sprint femminile di biathlon