Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
21 mar 2022

Gaudiano, De Luca e Bucci: orgoglio azzurro

21 mar 2022
paolo manili
Sport
Emanuele Gaudiano, 35 anni: due vittorie al Saut Hermes di. Parigi
Emanuele Gaudiano, 35 anni: due vittorie al Saut Hermes di. Parigi
Emanuele Gaudiano, 35 anni: due vittorie al Saut Hermes di. Parigi
Emanuele Gaudiano, 35 anni: due vittorie al Saut Hermes di. Parigi
Emanuele Gaudiano, 35 anni: due vittorie al Saut Hermes di. Parigi
Emanuele Gaudiano, 35 anni: due vittorie al Saut Hermes di. Parigi

di Paolo Manili

Molteplici e tutti significativi i risultati azzurri del salto ostacoli azzurro. A cominciare dalle due squillanti vittorie di Emanuele Gaudiano in sella alla sua baia Carlotta 232 (da Chaccomo) nel prestigioso Saut Hermès al Grand Palais Ephemére di Parigi. Il primo successo è arrivato subito nella gara di 1,45 m, nella quale il fuoriclasse italiano ha fulminato sul tempo l’elvetico Balsiger (Urbanis Z) e il veterano francese Bost (Bluemuch des Baleines). Poi ieri nel Grand Prix de la Ville de Paris (1,50 m.), Gaudiano, partito per penultimo, sempre in sella a Carlotta si è scatenato e ha beffato tre binomi di casa: Billot (H), Cottard (Cocaine du Val) e Anquetin (Z Ice Cube Z). I francesi si sono rifatti nella gara clou, Gp Hermès, col successo di Kevin Staut su Cheppetta, mentre Gaudiano con Nikolaji de Music ha commesso due errori. Ma non è finita qui: nel "quattro stelle" di Wellington, Florida, Lorenzo De Luca ha ottenuto in sella a Dirka de Bondel (da Very Berlin de Castel) una bella vittoria in una prova di 1,45 m. (76 partenti), mentre a Gorla Minore, Varese, Piergiorgio Bucci su Cochello (da Casall x Cartani) ha sfiorato il successo nel Gp "quattro stelle", secondo con doppio zero dietro il transalpino Dilassier (Arioto Gevres). Tutte queste performances sono un buon auspicio per il ct azzurro Marco Porro, che deve sapere su quali binomi contare per la Nazionale destinata alle Coppe delle Nazioni della Ees Series. L’altra chicca riguarda il dressage, con la presenza della campionessa olimpica ed europea, la tedesca Jessica von Bredow-Werndl con il suo "secondo" cavallo, Ferdinand BB, nell’internazionale "tre stelle" alle Scuderie della Malaspina di Ornago, Milano. Tre giornate, tre Grand Prix, superfluo dire chi li ha vinti tutti. E nel Freestyle di ieri è il punteggio è stato di 80,735 %.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?