Con un buon quarto posto nel primo superG di Garmisch è ancora una volta Sofia Goggia (nella foto) a dare segnali positivi per lo sci azzurro. Ed è stata tanto più brava perché ha agguantato il risultato su una neve in condizioni pessime, mancando il podio per 7 centesimi. In Baviera ha vinto la svizzera Lara Gut-Behrami (in 1.15.70), al terzo successo in serie; dietro di lei (1.16.38) la norvegese Kajas Lie e terza la canadese Marie-Michele Gagnon (1.16.63). Per l’Italia c’è poi stato il 12° posto di Federica Brignone, il 13° di Elena Curtoni ed il 16° di Laura Pirovano. Fuori Marta Bassino. Decisamente peggio sono andate le cose per l’Italia a Chamonix nello speciale. Si è imposto in 1.38.58 il francese Clement Noel davanti allo svizzero Ramon Zehnhaeusern (1.38.74) ed al solito austriaco Marco Schwarz (1.38.77) e che corre verso la coppa di disciplina. Il migliore azzurro è stato Stefano Gross, col 18° posto.