Massimiliano Boccio
Massimiliano Boccio

Forlì, 6-12-2014 - La comunicazione del giudice sportivo nazionale della Fip, Andrea Tavazza, è arrivata nel primo pomeriggio di ieri: FulgorLibertas penalizzata di tre punti. Conseguenza: Forlì precipita al penultimo posto a quota 5. Un altro duro colpo al morale di una squadra già provata da settimane di incertezze e senza stipendi.

Se per i giocatori è stata un’autentica doccia fredda, in realtà la penalizzazione è da considerare un automatismo.

Il -3 per il ritardato pagamento dei premi Nas è stato inflitto «considerato che la seconda rata campionati scadeva il 31 ottobre» e «la FulgorLibertas ha provveduto al versamento in data 14 novembre». In risposta la società ha esibito la copia del pagamento tramite Mav con data 31 ottobre: importo di 13.501,45 euro e timbro di una filiale bolognese della Cassa di risparmio di Parma e Piacenza. Ma i soldi sono arrivati alla Fip solo 14 giorni dopo. La FulgorLibertas sta valutando con un legale l’opportunità di fare ricorso. Possibilità di successo vicine allo zero: la Fip non ‘riconosce’ eventuali problemi della società o degli istituti di credito. E Intanto la squadra si prepara ad affrontare Brescia al PalaCredito. Ci saranno ancora solo gli italiani.